«SOLDIER OR LOVE - Sade» la recensione di Rockol

Sade - SOLDIER OR LOVE - la recensione

Recensione del 05 feb 2010

La recensione

La classe non è acqua. Etc. Se ne leggeranno molti di frase fatte, sul nuovo disco di Sade. Perché questa cantante è un'incarnazione di alcuni modi di fare e di modi di suonare e cantare, di quelli che appunto poi danno vita agli stereotipi.
Sade è una che vive per i fatti suoi, ma senza quel conclamato ed ostentato rifiuto dei media di alcuni suoi colleghi. Semplicemente vive nel suo mondo, e fa musica quando le pare. Per dire, “Soldier of love” è il primo disco in quasi 10 anni, da “Lovers rock” del 2000, ed il terzo lavoro in 17 anni.
Poi, quando fa musica, Sade è la personificazione di uno stile rilassato, notturno, raffinato e tutti quegli aggettivi lì. “Soldier of love” non sposta il tiro, semmai lo aggiusta, con modesti aggiornamenti: come già in “Lovers rock”, c’è qualche tocco di elettronica qua e là, niente di più, per non scadere nel cattivo gusto imperante. Un po’ di kitsch c’è solo nella title track, con quell’inevitabile marcetta marziale a rappresentare i soldati dell’amore. Ma è l’unica caduta in un disco che è continuità pura, rispetto al passato e tra i singoli brani: “Soldier of love” è un piccolo gioiello di canzoni semplici, di una cura dei suoni encomiabile, che danno alle canzoni un’ariosità rara di questi tempi. E’ poi c’è quella voce, delicata, sensuale e tutti quegli aggettivi lì.
Se proprio vogliamo trovargli un difetto, la continuità rispetto al passato può rendere “Soldier of love” un disco prevedibile. Ma quello che per qualcuno sarà un difetto, per la maggior parte sarà un pregio: è un disco rassicurante, da comprare a scatola chiusa per chi ama questa icona della musica pop.

(Gianni Sibilla).
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.