«MOST OF THE REMIXES - Soulwax» la recensione di Rockol

Soulwax - MOST OF THE REMIXES - la recensione

Recensione del 21 dic 2007 a cura di Davide Poliani

La recensione

Chi ha perso David e Stephen Dewaele tra "Much against everyone's advice" e "Any minute now", si divertirà nello scorrere le tracce di questo "Most of the remixes". Chi ha trascurato - o perlomeno snobbato - il loro lato più danzereccio scoprirà, in questa torrenziale raccolta, quanto i due fratelli belgi riescano - anche nel mettere le mani su del materiale altrui - ad evitare con grazia banalità clubber pur senza rinunciare ad un impatto forte e diretto, lontano mille miglia da tentazioni cervellotiche o da noiosi esercizi di stile. Azzeccata (anche perché libera da ogni costrizione, come spiegano loro, candidamente, in copertina) la scelta del materiale grezzo, che spazia dal chart pop di "Can't get you out of my head" dell'intramontabile Kylie Minogue e da "Lovelight" di Robbie Williams a inni alternative come quella "Muscle museum" che aprì la strada ai primi Muse, passando per nuovi eroi da dancefloor come Klaxons e LCD Soundsystem, paladini indie glamour come Gossip e vecchie conoscenze come DJ Shadow. E il gioco riesce (quasi) sempre: sebbene qua e là si manifestino cali di tensione - ma fortunatamente non di stile -, il "doppio", nel complesso, sa farsi ascoltare anche fuori da dancefloor, forte di una selezione ricca ma non disomogenea e di un remixing giocoso e totalmente spontaneo. Divertente da ascoltare, "Most of the remixes" interesserà chi ama i Soulwax in forma di band come il dietro le quinte di un grande spettacolo di magia potrebbe interessare un mago alle prime armi: trucchi, gusti e influenze sono tutte qui dentro, miscelate sapientemente e rese molto, molto meno noiose che in un'intervista. Gradevole per tutti e davvero interessante per pochi, questo "doppio" dei fratelli Dewaele meriterebbe un inserimento nella collezione di dischi di amanti del rock molto di più di tanti altri dischi dance-oriented ben più celebrati. A patto che non gli si chieda troppo...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.