«STANDARD - Francesco-C» la recensione di Rockol

Francesco-C - STANDARD - la recensione

Recensione del 11 dic 2001

La recensione

Una scossa nel cervello. Elettricità bollente che percorre il corpo. Un viaggio spaziale sul pianeta, in Italia ancora sconosciuto, chiamato cyber-trance-avantgarde-punk ‘n’ roll. Semplicemente un’esplosione di colori psichedelici su ritornelli ossessivi che assomigliano a ritagli mal rifilati di immagini metropolitane, dove le parole si incastrano l’una nell’altra con rime scanzonate o riflessive.
Nel sangue di Francesco-C e in quello del suo gruppo, composto dal percussionista Mikele e dal bassista Axis, c’è la musica di Alberto Camerini, dei New York Dolls, degli Stooges, dei Sex Pistols, di Siouxsie And The Banshees, dei Germs e di Adam And The Ants, solo per citare i nomi che vengono ripetuti in sequenza da una voce robotica sul finale del brano “Per il mio divertimento”. E sono proprio le voci robotiche e distorte a diventare il filo conduttore di questo album d’esordio, straordinario nella sua originalità e immediatezza. Balzato sul pianeta terra dalla sua cameretta di Aosta, Francesco ha distillato “voci, programmazioni, sudore, capricci, interferenze, percussioni industriali, scatole musicali e barattoli di colore” in un concentrato acido e tagliente quanto le atmosfere nichiliste dei Nine Inch Nails, con sonorità oscure alla Einstürzende Neubauten, illuminate da scariche di “vibrazioni alterate” del punk più agitato. Ma Francesco non assomiglia a nessuno. Certo, la sua ammirazione per Alberto Camerini e il rock teatrale fatto di un’immagine da dandy elettrico, che per certi versi ricorda il Marc Bolan più eccessivo, non la nasconde. Eppure, la creatività dei Francesco-C è così indipendente rispetto a qualsiasi altra produzione da risultare addirittura disarmante. L’unico limite di “Standard”, registrato a Londra con la produzione di Roberto Vernetti (Delta V, Üstmamò, Elisa, Casino Royale) e Paolo Gozzetti (Sigma Tibet, Zerozen) insieme al batterista Monti (Curve, Gary Numan, Jesus And Mary Chain) e al chitarrista Rob Holiday (attualmente con i Mission e futuro Nine Inch Nails), sta – forse – proprio nel titolo: un termine a doppio senso che in realtà non rende giustizia alle vere componenti del disco, davvero fuori dal comune. Basta ascoltare una traccia qualsiasi, a partire dalla travolgente apertura di “Amore a corrente alternata”, primo singolo estratto, per rendersi conto che l’originalità è di casa. Ma forse il lato migliore arriva con “Anna”, un metal industriale dall’incedere nebbioso, drammatico e saturo di rabbia fatto di dub elettronici e graffianti chitarre, e nell’intensità cinica – coscienza affogata tra il sonno più cupo e la veglia più inquietante – di “Dentro ai numeri”. Ma i Francesco-C, primo fra tutto, amano il gioco più sfacciato, quello che solo il rock ‘n’ roll può trasmettere: e allora ecco il lungo ed esplosivo medley composto da “Per il mio divertimento”, “Losainonlosai” e “Standard”. Uno sballo assoluto.

(Valeria Rusconi)

TRACKLIST

01. Amore a corrente alternata
02. Ho bisogno
03. Anna
04. Se non avessi fretta (Solange balla Zombie)
05. Per il mio divertimento
06. Losaiononlosai
08. Dentro ai numeri
09. Vibroalterazioni
10. Kanzone kommerciale
11. Sulla luna
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.