«TRUST NO ONE - Dave Navarro» la recensione di Rockol

Dave Navarro - TRUST NO ONE - la recensione

Recensione del 02 ago 2001

La recensione

A volte il corso degli eventi ci porta a fare i conti con domande a cui non ci è dato rispondere. Una di queste riguarda proprio Dave Navarro, componente di una delle band più innovative degli anni ’90: i Jane’s Addictions, prima, e dei Red Hot Chili Peppers poi, in quel piccolo gioiello di originalità che è stato “One hot minute”. Quello che ci chiediamo è come la sua carriera oltre alle sopraccitate – pur eccellenti – collaborazioni, non sia proseguita da solista. Ed ecco dunque la risposta: “Trust no one”, vero e proprio work in progress che ha impegnato Navarro su tutti i fronti: autore dei testi e delle musiche, sua è la voce e tutti gli strumenti classici: basso, batteria e chitarra.
L’album ha un titolo significativo, quasi ad esorcizzare il suo passato più recente: non fidarti di nessuno; ovvero ancora: chi fa da sè fa per tre. Traspare in tutta la sua forza, dunque, l’appello di Dave del tipo: sono ancora qui, ascoltate cosa sono capace di fare.
Forse l’unica debolezza di “Trust no one” è proprio questa; la pretenziosità e la voglia di stupire. Spiazza a volte l’uso eccessivo e un po’ affrettato dell’elettronica, come dimostrano “Everything” e “Not for nothing” che rimanda ai più recenti Nine Inch Nails.
Nonostante ascolti ripetuti il disco risulta un po’ piatto, benché le idee non manchino, come dimostra in più di un’occasione; “Rexall” è una di queste, forse l’elemento più riuscito dell’album, un post-rock con una spruzzata d’elettronica, e “Mourning son”, in cui spunta inaspettata la vena più seventies e psichedelica di Navarro. L’album, la cui lavorazione è durata quasi 3 anni, sembrerebbe frutto dei ripensamenti e del tempo; in sostanza, aspettiamo il buon Dave alla prossima, con idee magari più fluide e meno dispersive.

(Marco Trabucchi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.