«COLOURS AND NOTES - Tolo Marton» la recensione di Rockol

Tolo Marton - COLOURS AND NOTES - la recensione

Recensione del 10 feb 2001

La recensione

Per Tolo Marton il mondo sembra essersi fermato agli anni ’70. Tutta la sua immensa creatività è concentrata su quel periodo, le sue ispirazioni vengono da lì.
Anche questo suo settimo album è profondamente intriso di quella matrice rock-blues sporca di psichedelia che, uscita dalle prodigiose evoluzioni di Jimi Hendrix, aveva abbracciato un movimento che ha indelebilmente segnato la storia del rock.
Ascoltare Tolo Marton è come immergersi in uno di quei megaraduni che avevano tra i protagonisti il nero di Seattle, i Jefferson Airplane, i Free, i Grateful Dead, gli Yardbirds, i Cream, ecc. Naturalmente il materiale viene opportunamente rivisto sotto un’ottica moderna, ma profondamente rispettosa della matrice originale; ed è proprio questa la qualità che gli ha permesso di vincere nel 1998 il “Voodoo Chile Award”, contest per chitarristi organizzato a Seattle dalla famiglia Hendrix.
Tredici brani compongono questo nuovo lavoro: dieci originali e tre cover (l’iniziale “It’s getting late” di Stuart Magness, “Pali gap” di Hendrix e la celebre “All along the watchtower” di Bob Dylan in una singolare rivisitazione country) con cui il musicista veneto si conferma chitarrista e compositore personale.
Registrato fra Treviso e Austin con un trio di base che alterna i bassisti Vic Vian e Alex Marinoni ed i batteristi Mark Smith e Dan Frezek, il disco ospita in un brano il leggendario fisarmonicista Ponty Bone e in un paio di canzoni si avvale dell’apporto di Cole El-Saleh alle tastiere.

(Diego Ancordi)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.