«ENTER THE DRU - Dru Hill» la recensione di Rockol

Dru Hill - ENTER THE DRU - la recensione

Recensione del 08 dic 1998

La recensione

Due anni sono trascorsi dal grande successo del loro album di debutto, e certo i Dru Hill di strada ne hanno fatta (v. biografia): un successo del genere non se lo aspettavano neanche loro, però, al punto che per il secondo album le cose sono state organizzate alla perfezione. C’è un ottimo team di autori e produttori all’opera, che comprende, oltre ai fantastici quattro del gruppo, anche personalità di indubbia fama come Daryl Simmons, Babyface, Dutch, Diane Warren. Il risultato è persin scontato, per quanto può servire a dirsi: "Enter the Dru" - non fatevi trarre in inganno dalla posa appassionato-minacciosa della copertina e dal titolo dell’album, mutuato dal film di kung-fu di Bruce Lee "Enter the dragon" - è una lunga collection di ballad da antologia, e non a caso la produzione centra l’obiettivo di dare vita a quello che sembra un album della versione maleducata dei Boyz II Men: per carità, per maleducata intendiamo soltanto dire che l’immagine e le sonorità non sono rassicuranti al 100% come quelle del gruppo Motown, ma lasciano appena un margine d’incerto rifacendosi a un suono meno leccato e più direttamente influenzato dalla cultura hip hop. Per il resto la carrellata di singoli che si preannuncia ‘estraibile’ da questo album - la copertina promette hits di "How deep is your love", "These are my times", "One good reason", "You are everything" e "This is what we do" - farà la felicità dei convegni amorosi o delle promesse romantiche fatte con l’autoradio accesa, e in Italia, quella dei fans della musica urban da tarda serata. Complimenti ai Dru Hill, anche se la giocata rappresentata da "Enter the Dru" non sembra particolarmente rischiosa: lo stile, però, c’è, e su quello non si bara.

Tracklist:
"Enter the Dru" (interlude)
"Real freak" (featuring Chinky Brown Eyes)
"How deep is your love"
"This is what we do" (featuring Method Man)
"Holding you"
"I’m wondering"
"You are everything"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.