«UNITED - Phoenix» la recensione di Rockol

Phoenix - UNITED - la recensione

Recensione del 31 ago 2000

La recensione

Si presentano con un proclama vagamente polemico, i Phoenix. In breve, ci tengono a far sapere che l’espressione “band francese” non rimanda necessariamente alla house music o comunque a roba da club trendy. Precisazione inutile, almeno per chi ricorda che Mano Negra e Negresses Vertes avevano richiamato i riflettori internazionali sulla Francia ben prima Laurent Garnier e Dimitri From Paris. Comunque sia, “United” è un disco che fa dell’eclettismo la propria bandiera, e ostenta l’intenzione di andare a rovistare fra generi attualmente poco quotati alla borsa della “coolness” e metterli insieme. Ecco dunque il patchwork di “Funky squaredance”, che parte dal country, si trasforma in funky e poi si risolve in una tamarrata da radio americana AOR fine anni 80. E’ l’unico brano dalle caratteristiche così frankensteiniane, ma anche il resto dell’album mostra la tendenza a giocare con spunti di matrice diversa, dall’indie rock di “Party time” al pop funkeggiante di ”Too young” e “If I ever feel better” (ulteriori testimonianze dell’amore della band per certo pop americano da classifica fra anni 80 e 90) e allo strumentale “Definitive breaks”, che funzionerebbe alla perfezione come colonna sonora di quei thriller di basso profilo che passano di solito al sabato sera su Raidue. Sul fascino esercitato da simili ingredienti, ognuno ha opinioni del tutto personali. L’operazione messa in piedi dai Phoenix però non sembra reggere molto, anche se non mancano alcune melodie azzeccate e qualche brano potrebbe anche farsi notare dai programmatori radiofonici. Francamente, anche senza essere dei fanatici dei riti e delle mode della club culture, bisgona ammettere che la “french house” ha saputo mettere in gioco idee un po’ più convincenti di quelle dei Phoenix, che rischiano di confondere l’eclettismo con una grossolana giustapposizione di generi .

Tracklist
“School’s rules”
“Too young”
“Honeymoon”
“If I ever feel better”
“Party time”
“On fire”
“Embuscade”
“Summer days”
“Funky squaredance”
“Definitve breaks”

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.