«FETISH - Shandon» la recensione di Rockol

Shandon - FETISH - la recensione

Recensione del 10 ago 2000

La recensione

Ehi, ehi, cioè, buongiorno. Siamo qui dai microfoni di Radio Impopolare, e oggi è il 19 luglio 1980. Buongiorno, buongiorno. Caldo, eh, gente? Okay, cercheremo di rinfrescarvi con la musica, haha. Oggi abbiamo ospite il gruppo più fresco in circolazione, posso definirvi così, ragazzi, eh? Haha. Siamo qui in diretta con gli Shandon, che hanno pubblicato il loro nuovo microsolco. Si chiama “Fetish”, ed è bello grintoso e tonico, direi, veramente ok. Okay, ragazzi, ci potete dire qualcosa di voi?
“Guarda, noi siamo un gruppo che fa musica senza tante menate. Semplicemente, noi vibriamo delle stesse vibre che, per dire, ci sono adesso in Inghilterra e in America, ma soprattutto siamo in sintonia con l’Inghilterra, dove sai, il punk c’è ancora, ma si è capito che non è l’unico mezzo per tirare fuori certe tue paranoie, o perlomeno puoi farlo ma aggiornando il punk con altre cose, lo ska, o certe cose un po’ più cupe che stanno venendo fuori adesso... Cioè i nostri testi sono pesi, però ai nostri concerti si poga”.
Ah, che storia - scusate, potete stare un po’ più vicino al microfono? Haha, è sempre così, i gruppi più adrenalinici poi quando vengono in radio sono tipi tranquilli, cioè, a posto, no? Volevo dire una cosa, voi cantate un po’ in italiano un po’ in inglese.
“Sì, se vuoi è un modo per ribadire il nostro legame con la scena attuale, è inutile negare che tutto quanto ha scosso il mondo musicale negli ultimi anni è venuto dall’Inghilterra, o al limite dai Ramones in America, che però ora sono scoppiati. In ogni caso, guardiamoci in faccia, qui in Italia ci sono gli Skiantos e le Kandeggina Gang di Jo Squillo, e li considerano punk. Noi prendiamo le distanze da queste cose, come del resto da tutta la musica italiana”.
Quindi, in questo modo voi siete più attuali.
“Sicuramente. Quello che ci preme è essere attuali. Comunque in questo album, rispetto ai precedenti, abbiamo cantato maggiormente in italiano, perché del resto è il 1980, e molte cose stanno cambiando. Punk e ska-core hanno un grande futuro in Italia, e ci saranno parecchi sviluppi. La musica che ascolteremo nel 2000 partirà tutta da qui: è importante suonarla adesso”.
Sul lato B del vostro disco c’è un brano che si chiama “Seek and destroy”, è di un gruppo straniero.
“Sì, loro si chiamano Metallica, e sono proprio agli inizi. Diciamo che loro sono più interessati a un discorso heavy metal, che è un discorso che al limite noi rispettiamo, anche se prendiamo le distanze da certe espressioni degeneri del metal. E poi il metal è il passato, noi guardiamo al 2000”.
Okay, ragazzi, vi ringrazio. Potete salutare i nostri ascoltatori, magari con una frase dal vostro disco? “Beh, ciao a tutti, noi siamo gli Shandon, e... L’insoddisfazione resterà grande punto debole di questa realtà. Possedere è forse libertà? Costruire l’equilibrio tra le tue necessità”.
Fantastico! Ed ora, a Radio Impopolare, “Placebo effect”, degli Shandon. Cavolo, scusate, ma il disco salta un pochettino, anche se è nuovo come questo decennio, okay? Ancora buongiorno.

Tracklist:

“Placebo effect”
“Janet”
“A knightly forest”
“Egostasi”
“Steady night”
“Blu”
“Ruvida”
“Seagull surf”
“Liquido”
“G.G. is not dead”
“Seek and destroy”
“Deadlock”
“Semplice”
”Oceans”
“P.N.X.”
“Stage diving”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.