Gruppi italiani al lavoro: in sala Ritmo Tribale, teatro per i Bluvertigo, i Timoria con Aldo Busi e i Negrita pronti per l'estate

Gruppi italiani al lavoro: in sala Ritmo Tribale, teatro per i Bluvertigo, i Timoria con Aldo Busi e i Negrita pronti per l'estate
Ferve l’attività dei gruppi rock italiani: mentre è scattato il countdown per le nuove prove discografiche di Ustmamò e Afterhours, attese nei prossimi giorni (un brano scritto da Manuel Agnelli, fondatore degli Afterhours, è presente nel prossimo album di Mina, "Leggera"; nel quale è contenuta anche una canzone firmata dai Casino Royale e eseguita vocalmente dalle Voci Atroci) i Ritmo Tribale di Fabrizio Rioda sono attualmente al lavoro sul loro nuovo album. Ad un anno e mezzo dalla dipartita del cantante Edda, cofondatore del gruppo con lo stesso Rioda, i Tribale sono impegnati nelle registrazioni di un album che, a detta dello stesso Rioda, "è molto diverso da quanto abbiamo realizzato in precedenza. Del resto, chi ci segue sa benissimo cosa aspettarsi da noi. Anzitutto onestà ed entusiasmo nelle cose che facciamo, anche se questo dovesse portarci verso sonorità diverse. Il nuovo album è più raccolto, un rock ’da stanza’ che ci fa sentire più raccolti. Per quanto mi riguarda sono entusiasta dei brani, che mi sembrano bellissimi". L’uscita del disco è prevista per marzo del 1998. In sala, alle prese però con dei semplici provini, ci sono anche i Timoria di Omar Pedrini, che hanno appena ricevuto quattro testi da Aldo Busi, loro illustre concittadino bresciano: "Sto cercando di metterli in musica", ha detto Omar, "ed è molto affasciante per me lavorarci perché solitamente per i Timoria scrivo prima le musiche e poi i testi. Sono testi molto belli, storie di personaggi fuori dalla norma." Mentre si accingono a presenziare al Prix Leonardo con un concerto "Sound + Vision" in programma al Teatro Regio di Parma, i Bluvertigo, durante le prove nella cittadina emiliana, hanno invece fatto conoscenza con attori e registi al lavoro su altri progetti: "Ci hanno proposto una cosa bellissima", ha detto Morgan, bassista e cantante del gruppo, "e cioè di curare la parte musicale di una rappresentazione di ‘Romeo e Giulietta’. L’idea geniale è che sarà tutto improvvisato, cioè noi suoneremo quando ci verrà di farlo, quello che vorremo, mentre agli attori è chiesto di uniformarsi ai nostri interventi. Penso proprio che accetteremo la sfida." Infine un breve aggiornamento che riguarda gli aretini Negrita: ultimato ormai lo studio che il gruppo si è costruito in proprio, Pau, Cesare, Drigo, Zama e Franchino inizieranno a breve a lavorare al nuovo disco. "Non ci saranno fasi distinte come nel precedente album, con scrittura, preproduzione e registrazioni, ma verrà fatto tutto come in un unico flusso, con tranquillità", ha detto il loro produttore Fabrizio Barbacci.
Dall'archivio di Rockol - raccontano "I ragazzi stanno bene”, la loro canzone in gara a Sanremo 2019
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.