Rockol - sezioni principali

NEWS   |   dalla Stampa / 14/02/2008

Madonna presenta il suo film a Berlino tra polemiche e applausi

Madonna presenta il suo film a Berlino tra polemiche e applausi
E’ stato presentato ieri (13 febbraio) alla Berlinale il film di Madonna “Filth and wisdom”. La popstar ha incontrato i giornalisti presenti in sala per il suo debutto da regista: “Ho tenuto conto di tutto quello che ho imparato lavorando come attrice con autori bravissimi. Se c’è un omaggio, è a Godard, il mio preferito”.
“Filth and Wisdom” racconta la storia di un musicista (Eugene Hutz), una ballerina (Holly Weston), una farmacista (Vicky McClure) e uno scrittore cieco (Richard E. Grant) che vivono sotto lo stesso tetto, ognuno con un proprio sogno da inseguire.
“Finito il film ho capito che in ogni personaggio c’è una parte di me”, ha dichiarato Madonna, “e che questa esperienza ha avuto un doppio significato, artistico e terapeutico”.
La ex "material girl" ha poi aggiunto: “Se guardo indietro, agli inizi della mia carriera, vedo esattamente questo: ho lottato per essere quello che sono”.
Riferendosi in particolare al ruolo interpretato dal leader dei Gogol Bordello, Eugene Hutz, la cantante ha precisato di condividerne “lo spirito zingaresco. Mi piace la vita gitana, non avere dimora, suonare, girare il mondo, lasciarsi scorrere la vita addosso senza fermarsi mai. Nella mia vita e nella mia carriera c’è qualcosa di zingaresco, ma non quanto avrei voluto”.
La stampa tedesca si è però detta dubbiosa riguardo al fatto che possa essere stata davvero lei a realizzare le riprese: “Non è chiaro il ruolo avuto da Madonna”, scrive il critico di un quotidiano berlinese, “in ogni caso non la si vede davanti alla macchina da presa, mentre nei titoli di testa viene presentata come regista, soggettista e produttrice”. (Fonti: Il Messaggero, La Stampa, La Repubblica, Corriere della Sera e Quotidiano Nazionale)
Scheda artista Tour&Concerti
Testi