Bufera su De Andrè: 'Le mafie danno lavoro'.

Bufera su De Andrè: 'Le mafie danno lavoro'.
Per il cantautore Fabrizio De Andrè "se nelle regioni meridionali non ci fossero queste espressioni di criminalità organizzata, probabilmente la disoccupazione sarebbe molto più alta". La frase, pronunciata dal palco del teatro di Roccella Jonica, ha suscitato un vespaio di polemiche. Per Pietro Larizza, segretario generale della Uil, "sarebbe meglio che De Andrè si occupasse di canzonette e facesse meno ironia su cose che non conosce". Per Renzo Arbore, il grande compositore genovese "ha detto proprio una cosa sbagliata". Per Luciano Violante, presidente della Camera, in un take battuto dall'agenzia Adnkronos alle 13,52 di martedì pomeriggio, "quella della mafia che dà lavoro è una stupidaggine". E il diretto interessato? "Era una delle mie consuete provocazioni", ha riferito al "Corriere della Sera", non smentendo però la propria affermazione. Ma per Luca Persico dei napoletani 99 Posse "la 'ndrangheta non fa ciò che fa per creare posti di lavoro, ma per continuare ad alimentare se stessa. Certo, a Napoli c'é tanta gente disoccupata che campa col contrabbando delle sigarette, ma quella è tutta un'altra storia", ha detto.
Dall'archivio di Rockol - La storia di "Creuza de mä" di Fabrizio de André
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.