Pirateria contro la solidarietà di Ligabue, Pelù e Jovanotti

Pirateria contro la solidarietà di Ligabue, Pelù e Jovanotti
Emergency, l'associazione umanitaria italiana per la cura e la riabilitazione delle vittime delle guerre e delle mine antiuomo, ci invia il seguente comunicato.
«Ci dicono che qualche "pirata" di buon cuore ha pensato di mettere su Internet, in modo che possa essere scaricato da chiunque, il brano contro le guerre che Ligabue, Jovanotti e Pelù hanno composto, destinando tutti i proventi e i diritti di autore alla nostra associazione, per poter realizzare interventi medico-chirurgici in quattro paesi colpiti dalla guerra e dalle mine antiuomo: Cambogia, Afganistan, Jugoslavia e Sierra Leone.
Sapevamo che qualcuno avrebbe tentato di ostacolare i nostri interventi umanitari; ci aspettavamo che questo avvenisse per mano di coloro che la guerra la vogliono e la combattono. Non pensavamo che i bastoni tra le ruote ci sarebbero stati messi qui, in Italia.
Per ogni CD venduto, zero lire vanno agli autori, zero lire alla casa discografica, zero lire alle decine e decine di persone che su questo progetto hanno lavorato.
Ci sono poi tasse e costi vivi.
Quattromila lire vanno invece a Emergency: diventeranno sale operatorie, ferri chirurgici, medicine, garze, anestetici, per chi ha perso un arto o la vista a causa di una mina antiuomo, per quei bambini che, a causa della guerra, non sono mai stati vaccinati, per chi è paralizzato per un proiettile nella spina dorsale, per chi vive con le bombe sopra la testa e le mine sotto ai piedi.
Noi scegliamo di aiutarli.
E anche Luciano, Lorenzo e Piero, che in questo progetto hanno messo cuore, passione, tempo, fiducia, coraggio.
Non c'è una morale.
C'è una scelta, che sta scritta nell'ultima pagina del booklet che accompagna il CD, ma chi ha scaricato da Internet la versione pirata non lo ha letto. Glielo vogliamo dire noi: "non starò dalla parte dei carnefici, ma da quella delle vittime".
E, come sempre, ognuno è libero di scegliere da che parte stare».
Dall'archivio di Rockol - Piero Pelù racconta il singolo "Picnic all'inferno"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
9 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.