Finisce in galera il chitarrista dei Poison

C.C. DeVille, il chitarrista dei Poison, è stato condannato ad 80 giorni di prigione per DUI, la definizione con la quale negli USA si definisce il reato di guida in stato d'ebbrezza. Il rocker, vero nome Bruce Johannesson, era stato arrestato dalla polizia lo scorso 24 agosto in seguito ad un incidente piuttosto particolare: alla guida della sua auto in preda ad una sonora sbronza, il chitarrista aveva tamponato due auto parcheggiate e, in seguito all'impatto, gli air-bag del suo veicolo si erano gonfiati causando il ferimento della sua fidanzata. Il musicista, oltre ai quasi 3 mesi in cella, dovrà pagare una multa da 1000 dollari. Inoltre la patente gli è stata sospesa per un anno.
I Poison furono fondati nel 1984 ed alla line-up originale C.C. DeVille si aggiunse dopo il trasferimento del gruppo dalla Pennsylvania a Los Angeles. La band esplose nel 1986 con l'album "Look what the cat dragged in".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.