Rockol Awards 2021 - Vota!

Little Steven entra nel business della cannabis: "È ridicolo che sia illegale"

Il chitarrista di Bruce Springsteen si lancia nel mercato dei prodotti a base di marijuana (prima di lui Rihanna, Bieber, Billy Ray Cyrus e in Italia J-Ax). E dice...
Little Steven entra nel business della cannabis: "È ridicolo che sia illegale"

Steven Van Zandt entra nel business della cannabis. Lo storico chitarrista della E Street Band di Bruce Springsteen ha annunciato la partnership con la compagnia statunitense Canna Provisions per lanciare una linea di prodotti a base di marijuana tutta sua, Little Steven's Underground Apothecary: parte dei proventi ricavati dalla vendita di questi prodotti - il 10%, per l'esatezza - sarà devoluta alla National Organization for Marijuana Legalization, che si batte per la legalizzazione della cannabis. I prodotti sono al momento venduti nei negozi di Canna Provisions di Holyoke e Lee, in Massachusetts.  

A proposito della sua recente mossa, in un'intervista concessa a Leafly Little Steven - questo il soprannome del 70enne chitarrista, che ha appena spedito nei negozi l'autobiografia "La mia odissea, fra rock e passioni non corrisposte" - ha spiegato:

Trovo ridicolo il fatto che continui ad essere illegale. Voglio dire, se paragonata a sostanze come il fentanyl o l'alcol, è pazzesco che sia illegale. Ha delle proprietà mediche. L'idea mi è venuta durante la pandemia. Ho pensato di poter realizzare prodotti che possano aiutare le persone, che possano rafforzare il sistema immunitario o che più semplicemente possano essere utili. 

Steven Van Zandt va così ad aggiungersi al lungo elenco di star del pop, del rock e del rap che negli ultimi anni hanno lanciato linee di prodotti a base di cannabis: da Justin Bieber a Rihanna, passando per Wiz Khalifa, John Legend, Snoop Dogg, Billy Ray Cyrus. In Italia, nel 2018, lo ha fatto J-Ax. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.