Quasi cinquanta anni dopo tornano i Faces?

Ron Wood ha rivelato di avere incontrato Rod Stewart e Kenney Jones
Quasi cinquanta anni dopo tornano i Faces?

L'ultimo album inciso dai Faces, il loro quarto, "Ooh La La" (che aveva come immagine di copertina il comico romano degli inizi del Novecento Ettore Petrolini), risale alla primavera del 1973. Il gruppo era formato da Rod Stewart (voce), Ronnie Lane (basso), Ronnie Wood (chitarra), Ian McLagan (piano) e Kenney Jones (batteria). Quella che pareva essere una delle tante storie di successo del rock mandate in archivio, ora, a quasi cinquanta anni di distanza, potrebbe avere un nuovo sussulto.

Secondo quanto riferito, i rocker inglesi Faces stanno registrando nuova musica, dopo essersi sciolti più di quattro decenni fa. Parlando con il quotidiano britannico The Times, il chitarrista Ronnie Wood (che entrò nei Rolling Stones dopo lo scioglimento dei Faces) ha rivelato di avere incontrato Rod Stewart e Kenney Jones, oltre al frontman delle Pietre Rotolanti Mick Jagger per un altro progetto.

Queste le dichiarazioni di Wood al Times: "Ho visto Mick la scorsa settimana e Rod e Kenney erano qui ieri.

Io e Mick abbiamo fatto nove nuovi brani per la riedizione di "Tattoo You" (che quest'anno compie i 40 anni, ndr). Io, Rod e Kenney abbiamo registrato della nuova musica per i Faces. Ho avuto un posto in prima fila in alcuni incredibili progetti rock'n'roll nelle ultime due settimane.".

I Faces si formarono nel 1969 dalle ceneri degli Small Faces e si sciolsero formalmente nel 1975 dopo che Rod Stewart lasciò il gruppo. Nello stesso periodo, Wood iniziò a suonare con i Rolling Stones. L'ultima reunion della band c'è stata ai Brit Awards 2020, quando Stewart, Wood e Jones chiusero la cerimonia con un'interpretazione dal vivo di "Stay With Me".



Il tastierista Ian McLagan è morto a causa di un ictus nel 2014, mentre il bassista Ronnie Lane è scomparso nel 1997. Quando morì McLagan Rod Stewart disse: “Ian McLagan ha incarnato il vero spirito dei Faces. Ieri sera ero a un evento di beneficenza, Mick Hucknall stava cantando "I'd Rather Go Blind" e Ron Wood ha scritto un messaggio per dire che Ian era morto. Fu come se il suo spirito fosse nel locale. Amico, mi mancherai."
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.