"Movimento lento", testo e significato della canzone di Annalisa e Federico Rossi

La cantante savonese torna con un nuovo singolo, inciso insieme a Fede del duo Benji & Fede. Tutto quello che c'è da sapere.
"Movimento lento", testo e significato della canzone di Annalisa e Federico Rossi

"Movimento lento" è il nuovo singolo di Annalisa estratto da "Nuda10", l'ultimo disco della cantante savonese, uscito lo scorso anno e poi tornato nei negozi e sulle piattaforme dopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo con "Dieci" (con l'aggiunta di nuovi branj). La canzone è un duetto con Federico Rossi, ovvero Fede del duo Benji & Fede: con loro Annalisa aveva inciso già nel 2016 il singolo "Tutto per una ragione", tra i tormentoni estivi di quell'annata. Il brano è stato scritto dalla stessa Annalisa insieme a Jacopo Ettorre con la produzione di Studio Itaca (Merk & Kremont): ecco il testo e il significato.

Movimento lento (feat. Federico Rossi) testo di Annalisa feat. Federico Rossi

La notte taglia a metà
L'anima della città
Tu che ne hai piene le palpebre
Di parolacce romantiche

Suona una radio che fa, ah
Na-na-na-na-na-na, ah
Lo scrivo sopra la polvere
Succederà, fermati qua

Vista dalla finestra, ehi, tu
La luna sembra un'altra abat-jour
Là fuori è benzina, la luce cammina, è mattina
Sì però

...

Testi canzoni di Annalisa feat. Federico Rossi, leggi il testo completo di Movimento lento (feat. Federico Rossi)

È Federico Rossi, che ha recentemente esordito da solista con il suo singolo "Pesche", a interpretare il ritornello nella canzone. In cui compare un riferimento alla Coca-Cola, proprio come in "Mille" di Fedez, Achille Lauro e Orietta Berti, criticata dal Codacons: "Ancora un movimento lento / Poi chiami un taxi / Da queste parti facciamo presto a fare tardi / Ancora un movimento lento / L'estate in una goccia sola / Tra la pioggia che ci sfiora / Il cielo rosso Coca-Cola".

Il testo mette in fila una serie di immagini che rimandano all'estate: "Vestito corto, calle maravilla / Poche parole, parli la mia lingua / È caldo torrido su, sulla schiena / È l'alba e i postumi di ieri sera / Vicoli di Andalusia / Pensieri senza poesia / Lasciati sopra le macchine / Dove si va? / Sempre qua", canta Annalisa.

A proposito del brano la cantante savonese ha detto:

'"Movimento Lento' è un pezzo divertente, che porta a ballare e a far muovere la testa. È un brano in cui sono presenti moltissime immagini cinematografiche, fotografie che nell'immaginario diventano dei veri e propri quadri. Inoltre, la collaborazione con Merk and Kremont e la sintonia immediata che si è creata, davvero naturale, ha fatto sì che la storia raccontata nel singolo fosse perfettamente congruente con il suo suono".

Federico Rossi, invece:

"Conosco Annalisa da tempo, c'è un grande rispetto tra noi. Dopo 5 anni dalla collaborazione in 'Tutto per una ragione', ho voluto partecipare al suo progetto per condividere un nuovo tassello del nostro percorso insieme. Entrambi cambiati e con un'attitudine diversa, ma con la stessa voglia di fare musica che possa emozionare. Movimento Lento per me è l'ultimo ballo prima che la notte finisca, l'ultima canzone della serata che rappresenta allo stesso tempo un nuovo inizio, vissuto con la spensieratezza di chi guarda avanti e con la consapevolezza di essersi divertiti. Poi si vedrà".

La canzone è accompagnata dal relativo videoclip, diretto da Mauro Russo e girato in Puglia, tra Pulsano e Talsano. Protagonisti gli stessi Annalisa e Federico Rossi. A differenza del videoclip di "Mille", però, non ci sono riferimenti alla Coca-Cola. 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.