E tu ti sai muovere come Mick Jagger?

Inutile nasconderlo, ballare come il frontman dei Rolling Stones è sempre stato il sogno di tutti
E tu ti sai muovere come Mick Jagger?

Esattamente dieci anni fa, il 21 giugno 2011, usciva "Moves like Jagger", singolo dei Maroon 5 impreziosito dal featuring di Christina Aguilera. Il brano parla del talento del protagonista della canzone di fare breccia nelle grazie di una donna usando la sua abilità nel ballare, che paragona a quello del frontman dei Rolling Stones Mick Jagger, ed è incluso nel terzo album della band statunitense "Hands All Over". "Moves like Jagger" ha raggiunto la prima posizione della classifica negli Stati Uniti, mentre in Gran Bretagna nonostante sia rimasta per 64 settimane nella chart ha ottenuto come suo massimo il secondo posto.

A proposito di Jagger, noto per il suo irresistibile gioco di gambe, Adam Levine rivelò a MTV News i motivi per i quali a lui piace avere delle movenze come quelle della voce degli Stones: "Sono stato uno studente della Jagger School of Interesting Movement per 17 anni. Mi laureerò il prossimo autunno, con la lode. I suoi movimenti sono un'esperienza ritmica molto calcolata, leggermente spastica, in cui tutti gli arti e ogni osso del corpo si muovono in momenti completamente diversi, ed è impossibile ricrearli. Il punto è che nessuno ha i movimenti di Jagger. Questo è il motivo per cui la canzone è così divertente, ed è divertente provarci".

Come ogni hit che si rispetti, parte del successo va ascritta al suo video. La clip di "Moves like Jagger" venne diretta da Jonas Åkerlund a Los Angeles l'8 luglio 2011, per essere poi pubblicata un mese più tardi, l'8 agosto. Il filmato ricrea l'atmosfera di una audizione e vengono provati degli imitatori di Mick Jagger, tra questi anche il frontman del gruppo Adam Levine. In mezzo a loro fanno capolino immagini di repertorio dello stesso Jagger.

Non è la prima canzone in cui viene nominato Mick Jagger nel testo. E "Moves like Jagger" non è neppure la prima a raggiungere la prima posizione della classifica di vendita avendo il suo nome nel testo, prima dei Maroon 5 a riuscirci, nel 2010, fu Kesha che in un verso di "TiK ToK" cantava "We kick'em to the curb unless they look like Mick Jagger!". In compenso l'ora 77enne musicista inglese è stato il primo artista ad aver raggiunto il primo posto della chart negli Stati Uniti sia come musicista, con i Rolling Stones, che come parte di una canzone di un altro artista.

Della canzone che lo vede protagonista Mick Jagger ha dichiarato: "È molto accattivante. Potrei dire che avrei voluto scriverla io, ma non sarebbe strano? È divertente, piace ai bambini molto piccoli, il che è sempre bello e divertente. Cosa devo dire? È un pop molto orecchiabile, non è vero? È divertente. L'unica cosa è che mi mette un po' sotto pressione quando vado a ballare!". Adam Levine ha ammesso al magazine Rolling Stone che la canzone stava quasi per essere scartata perché era parecchio nervoso all'idea di pubblicare un tributo a Mick Jagger. "Merda! "Jagger" è stata quasi un errore. Avevo paura a pubblicarla".

Da quando, nel gennaio 2021, "Last Christmas" degli Wham!, dopo una attesa lunga 36 anni, è riuscita finalmente a raggiungere la posizione numero uno della classifica di vendita in Gran Bretagna, "Moves Like Jagger" è diventata il singolo più venduto di sempre nel Regno Unito a non riuscire a raggiungere la testa della chart.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.