Chi era e dov’è ora Mary Austin, la fidanzata di Freddie Mercury

L'ispirazione di "Love of my life", per sempre al centro della vita del cantante
Chi era e dov’è ora Mary Austin, la fidanzata di Freddie Mercury

“Love of my life”, grande canzone dei Queen, fu scritta e dedicata da Freddie Mercury a Mary Austin. La rivelazione avvenne in pubblico e fu reiterata più volte. Chi era la donna al centro di uno dei più noti successi della band e della vita del suo frontman?

Mary Austin incontrò il futuro cantante dei Queen nel 1969, quando lei aveva 19 anni e lavorava come assistente da Biba, boutique di abbigliamento molto in voga a Londra, e lui era un ventiquattrenne aspirante musicista a tempo pieno. Con lei ci aveva provato prima Brian May, ma la ragazza aveva cortesemente rifiutato la corte del chitarrista che, gentiluomo, l’aveva poi presentata all’amico e collega – e la timida e introversa Mary non aveva faticato ad accettare invece la corte del’esuberante ed estroverso cantante. Nell’arco di soli due mesi, i due decisero di andare a vivere insieme in un appartamento del quartiere londinese di Kensington Market, dove entrambi lavoravano.

Quando i Queen firmarono con la EMI, Mary ebbe una premonizione della futura grandezza del fidanzato: sarebbe stato una star, sarebbe stato risucchiato dalla celebrità e lei cercò di lasciarlo prima che fosse lui ad abbandonarla. Ma Freddie non volle saperne e il giorno di Natale del 1973 le donò un anello di Giada e le chiese di sposarlo.

Il tempo passò, i Queen divennero in effetti un successo planetario e, dopo anni in cui la prospettiva del matrimonio sembrava essere svanita, una sera Freddie – incalzato dalla ragazza - confessò che pensava di essere bisessuale. Al che Mary gli rispose:

 “No Freddie, non credo che tu sia bisessuale. Penso che sia gay.”

Una coppia inseparabile fino a quel punto, la loro divisione fu immediata ma la relazione non solo restò amichevole e affettuosa, ma fu tale che Mary rimase per tutta la vita dell’artista la persona più importante e un riferimento costante. Freddie le comprò un appartamento vicino al suo per non essere mai lontani e, dopo la sua morte – avvenuta per AIDS quando il cantante dei Queen aveva 45 anni – Mary Austin ricevette la stragrande parte della sua eredità, inclusa una magione di epoca georgiana del valore (allora) di 25 milioni di sterline e la metà esatta dei suoi futuri proventi da autore derivanti dallo sfruttamento del catalogo dei Queen.

Mary avrebbe cercato invano di persuadere Freddie a cambiare idea circa l’eredità suggerendo di trasformare la magione – Garden Lodge - in un memoriale destinato ai suoi fans, ma Mercury pare che le abbia risposto che se le cose fossero andate in maniera diversa lei sarebbe comunque stata sua moglie e tutti i suoi beni sarebbero stati comunque destinati a lei.

Freddie Mercury e Mary Austin, fino all’anno in cui il cantante contrasse il virus HIV, vissero con altri partner. La relazione più importante di Mercury fu quella con Jim Hutton mentre la Austin ebbe due figli dal pittore Piers Cameron, prima di separarsi anche da lui.

Settantenne, Mary Austin vive ancora a Garden Lodge.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.