Eurovision Song Contest 2021: Bielorussia squalificata, concerti sui tetti per mantenere il distanziamento sociale

Le ultime notizie sul concorso canoro internazionale che prenderà il via a Rotterdam, in Olanda, il prossimo 18 maggio
Eurovision Song Contest 2021: Bielorussia squalificata, concerti sui tetti per mantenere il distanziamento sociale

La band dei Galasy ZMesta, rappresentante della Bielorussia alla prossima edizione dell’Eurovision Song Contest, è stata squalificata dagli organizzatori della manifestazione per aver violato le regole del concorso. Secondo EBU, l’entità che dirige lo show, il gruppo è stato escluso per aver presentato due brani caratterizzati da testi politicizzati.

Più precisamente i Galasy ZMesta avrebbero sottoposto al comitato dell’Eurovision due liriche contenente dei messaggi di critiche agli avversari politici dell’attuale presidente del paese, Alexander Lukashenko, accusato da osservatori internazionali occidentali di tenere una linea autoritaria e di repressione nei confronti delle voci dissidenti: in una delle due canzoni presentate, la seconda, intitolata “I Will Teach You”, è presente un verso che recita “Ti insegnerò a seguire la linea”. In prima istanza la formazione aveva presentato un brano che si prendeva gioco dei manifestanti contro il presidente: EBU aveva chiesto alla band di presentare un’altra opera - politicamente neutra - per assicurarsi l’ingresso alla sessantacinquesima edizione del concorso. L’appello, evidentemente, non è stato ascoltato.

Relativamente alla vicenda era intervenuto anche lo stesso Lukashenko. “Vedo che iniziando ad attaccarci su tutti i fronti, anche all’Eurovision”, aveva spiegato il presidente bielorusso in una conferenza stampa appositamente indetta: “Presenteremo un’altra canzone: come vedete, questa faccenda è politicizzata”.

Riguardo invece gli aspetti meramente organizzativi della sessantacinquesima edizione del Contest, è stato annunciato come sei set di altrettanti ex vincitori del concorso - gli olandesi Lenny Kuhr e Teach-In, la belga Sandra Kim, la greca Helena Paparizou, lo svedese Måns Zelmerlöw e i finlandesi Lordi - si terranno sui tetti di tre edifici cittadini, appunto per mantenere le norme di distanziamento sociale imposte dal perdurare dell’emergenza sanitaria da Sars-Cov-2: “L'Eurovision Song Contest è tornato dopo un anno di assenza", ha spiegato il direttore della manifestazione Gerben Bakker, “Un motivo sufficiente per offrire ai milioni di spettatori spettacoli unici da tre luoghi nel centro della città. Il titolo di questo grande show è ‘Rock The Roof’, per una ragione precisa. Filmando i concerti letteralmente a grandi altezze, vogliamo sorprendere l'Europa in modo creativo e visivo. Per fare questo, non avrei potuto desiderare una città migliore di Rotterdam”.

L’Eurovision Song Contest 2021 prenderà il via il prossimo 18 maggio: la seconda parte delle semifinali avrà luogo il 20 maggio, mentre la serata finale si terrà il 22. A rappresentare l’Italia saranno i Maneskin con il brano vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, “Zitti e buoni”, “accorciata” di una manciata di secondi e con il testo depurato da espressioni scurrili per non contravvenire al regolamento.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.