Ringo Starr celebrato con una mostra virtuale del Grammy Museum

Il museo ha annunciato una serie di iniziative virtuali in programma a marzo dedicate all’ex Beatle
Ringo Starr celebrato con una mostra virtuale del Grammy Museum

Il Grammy Museum ha annunciato una serie di iniziative virtuali in programma a marzo dedicate a Ringo Starr, che sarà protagonista di alcune interviste e di una mostra virtuale.

Il prossimo 4 marzo sarà pubblicata dal museo un’intervista all’ex Beatle del 2010, tratta dalla serie del sito museale “Live From the Vault”, a cui farà seguito una nuova conversazione tra l’80enne artista britannico e il direttore esecutivo del Grammy Museum Bob Santelli che sarà resa disponibile il 18 marzo. A margine della nuova intervista il già batterista del quartetto di Liverpool racconterà il suo prossimo Ep, intitolato "Zoom In” e in arrivo sui mercati il 19 marzo, e del suo libro “Ringo Rocks: 30 Years of the All Starrs 1989-2019”. 

Il museo, inoltre, ospiterà una nuova versione virtuale della mostra dedicata a Ringo Starr che, allestita nel 2013 e dal titolo “Ringo: Peace & Love”, ripercorre la storia e la carriera del musicista inglese dalla sua infanzia al periodo nei Beatles, fino alla sua attività solista e con la All Star Band. Il servizio di streaming del Grammy Museum è disponibile, a pagamento, al seguente link

Il nuovo progetto discografico dell’ex Fab Four, “Zoom In”, è stato anticipato dal singolo "Here's To The Nights” che è stato composto da Diane Warren ed è caratterizzato dalla partecipazione ai cori di Paul McCartney, Joe Walsh, Corinne Bailey Rae, Eric Burton (Black Pumas), Sheryl Crow, Finneas (il fratello di Billie Eilish), Dave Grohl, Ben Harper, Lenny Kravitz, Jenny Lewis, Steve Lukather, Chris Stapleton e Yola.

In concomitanza con la pubblicazione della prima canzone estratta dal prossimo Ep di Ringo Starr, resa disponibile all’ascolto lo scorso 16 dicembre, il già addetto ai tamburi dei Beatles aveva dichiarato: “Quando Diane mi ha presentato questa canzone, ne ho amato il sentimento”. Aveva aggiunto: “Questo è il tipo di canzone che tutti vogliono cantare, ed è stato fantastico il numero di musicisti meravigliosi che si sono uniti al progetto. Volevo che uscisse in tempo per Capodanno perché sembra una buona canzone per concludere un anno difficile. Quindi eccoci alle notti che non ricorderemo e agli amici che non dimenticheremo - e auguro a tutti pace e amore per il 2021”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.