Tony Iommi: "Eddie Van Halen era uno dei miei due veri grandi amici nel mondo della musica"

Il chitarrista dei Black Sabbath parla del musicista scomparso lo scorso ottobre.
Tony Iommi: "Eddie Van Halen era uno dei miei due veri grandi amici nel mondo della musica"

Il chitarrista dei Black Sabbath Tony Iommi ha reso omaggio a Eddie Van Halen, il musicista scomparso lo scorso 6 ottobre a causa di un tumore, conversando con la rivista Guitar World. Iommi ha rivelato che Eddie era uno dei suoi grandi amici nel mondo della musica. "Ho due ottimi amici nel mondo della musica: Brian May è uno e Eddie Van Halen è l'altro. Ed era semplicemente fantastico e la sua morte è stata una terribile perdita. (...) Era un essere umano incredibilmente premuroso. Ogni volta che ero a Los Angeles, lo chiamavo e andavamo a cena fuori con le nostre mogli, era adorabile".

Riavvolgendo il film della vita musicale delle due band si torna indietro di oltre quarant'anni, Black Sabbath e Van Halen suonarono insieme per la prima volta nel 1978, quando i Van Halen supportarono i Black Sabbath in venti concerti in Gran Bretagna e in oltre cinquanta live in Europa e Nord America.

Racconta durante l'intervista Tony Iommi: "È stato il primo tour mondiale della band e siamo stati in giro insieme per diversi mesi.

Avevamo un ottimo rapporto. Vedevo Eddie quasi tutte le sere dopo lo spettacolo o nella mia stanza o nella sua stanza oppure al bar o da qualche parte. Parlavamo per tutta la notte e da allora è diventato un mio grande amico. Parlavamo molto di musica, chitarre e business, davvero, perché i Van Halen era abbastanza nuovi del settore. A volte portava la sua chitarra in camera mia e suonavamo per un po'. La prima volta che l'ho sentito durante il tour ho pensato, "Cosa?!?!". La sua energia e il suo carattere spiccavano immediatamente. Si vedeva che amava suonare ed era geniale. Era la prima volta che ascoltavo le sue tecniche e migliorava sempre di più con il passare del tempo. Ho sempre avuto grande rispetto per il suo modo di suonare. I Van Halen erano un set maledettamente difficile da seguire, ma lavorammo di squadra.".

Il chitarrista dei Black Sabbath ha poi ricordato quando Eddie Van Halen subì un intervento chirurgico alla mano nel 2009, proprio poco prima che lui ne avesse uno simile. "Eddie mi consigliò di andare da questo ragazzo che lo stava vedendo in Germania. Mi fece un trattamento con cellule staminali come aveva fatto Eddie. (...) Non è molto noto quanto Eddie ha lottato con la sua artrite. Sono davvero stupito di come abbia suonato così bene. (...) Ha creato il suo mondo di chitarre, e che mondo!".

Il figlio di Eddie Van Halen Wolfgang ha pubblicato in novembre il suo toccante tributo al padre, "Distance". A proposito di questa canzone ha dichiarato: "Non ho mai voluto che "Distance" fosse il mio primissimo brano musicale che la gente avrebbe ascoltato, ma ho anche pensato che mio padre sarebbe stato qui per festeggiarne l'uscita. Mentre mio padre continuava a lottare con vari problemi di salute, io mi immaginavo come sarebbe stata la mia vita senza di lui e quanto mi sarebbe mancato. Sebbene la canzone sia incredibilmente personale, penso che possa riguardare a tutti l'idea di avere una perdita profonda nella propria vita. Questa è per lui. Ti amo e mi manchi, papà."

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.