Paul Shortino: "Negare a Trump la libertà di espressione è pericoloso per gli Stati Uniti"

C'è chi dice no. Anche tra i metallari.
Paul Shortino: "Negare a Trump la libertà di espressione è pericoloso per gli Stati Uniti"

Anche nella comunità musicale c'è chi non manca di manifestare perplessità di fronte alla scelta dei principali social network di sospendere gli account ufficiali dell'attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump, reo di aver fomentato la folla che lo scorso 6 gennaio ha assaltato Capitol Hill, il Campidoglio di Washington, dove era in corso la certificazione della vittoria del democratico Joe Biden sul tycoon alle presidenziali. Tra i più critici nei confronti dei social c'è il cantante Paul Shortino, protagonista della scena heavy metal, già al fianco di band come i Rough Cuts, i Quiet Riot (in foto), i Bad Boyz e i King Kobra, che proprio su Twitter ha espresso i suoi dubbi sulla decisione delle piattaforme:

"Siamo in una zona pericolosa, qui. Negare al presidente e ad altri il diritto di esprimere opinioni è pericoloso per l'intera nazione. E punire l'espressione politica è ovviamente incostituzionale".

In un altro tweet, il 67enne cantante ha aggiunto:

"Quando i diritti di libertà di espressione e di stampa sono a rischio, tutte le altre libertà che ci stanno a cuore sono in pericolo".

I tweet lo hanno inevitabilmente esposto alle critiche degli utenti. Che hanno di fatto spinto Shortino a non tornare sul tema, chiudendo il discorso così:

"Non ho altro da aggiungere sulla politica. Vedremo il risultato di queste elezioni disoneste e della società in cui viviamo. Dio svelerà la verità come sempre".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.