Guarda il trailer del documentario sui Bee Gees

'How Can You Mend A Broken Heart' è diretto dal regista Frank Marshall.
Guarda il trailer del documentario sui Bee Gees

E' stato pubblicato il primo trailer del documentario sui Bee Gees 'How Can You Mend A Broken Heart'. Il lungometraggio sul terzetto australiano è diretto dal regista Frank Marshall e racconta l'ascesa verso il successo dei fratelli Barry, Maurice e Robin Gibb.

Il 74enne regista ha dichiarato: "Come tante persone in tutto il mondo, per tutta la vita ho amato la musica dei Bee Gees. Ma è stato solo quando ho fatto la mia prima intervista con Barry, quasi tre anni fa, che ho iniziato a scoprire i loro misteriosi istinti creativi, i loro doni musicali, il loro umorismo, la fratellanza e la famiglia che li hanno resi così unici."

Ha aggiunto ancora: "È stato un tale onore essere coinvolto in questo film e celebrare l'enorme impatto che i Bee Gees hanno avuto sulla musica popolare".

Barry Gibb è l'unico membro ancora vivo dei Bee Gees, dopo la morte dei suoi fratelli Maurice nel 2003 e Robin nel 2012. Sulla storia del terzetto è in lavorazione anche un film basato sulla loro carriera, con il produttore di 'Bohemian Rhapsody' Graham King e dello sceneggiatore Anthony McCarten. Secondo quanto si dice, tra i preferiti per interpretare la parte di Barry Gibb ci sarebbe in lizza Bradley Cooper. Lo scorso mese di febbraio, il Daily Mail riportò che Cooper era stato contattato per interpretare il cantante e chitarrista dei Bee Gees e che era "in discussioni informali" per prendersi in carico quel ruolo.

Barry Gibb il prossimo 8 gennaio pubblicherà il nuovo album solista intitolato "Greenfields: The Gibb Brothers Songbook, vol. 1". Il disco è composto da dodici duetti di canzoni tratte dal repertorio dei Bee Gees.

Ha così commentato il suo nuovo disco Barry Gibb: "Dal primo giorno in cui siamo entrati negli RCA Studios di Nashville l'album ha avuto una vita propria. Non potrei essere più grato per l'opportunità di lavorare con Dave [Cobb, produttore] e tutti gli artisti. Sono stati tutti incredibilmente generosi con il loro tempo e talento. Mi hanno ispirato più di quanto le parole possano esprimere. Sento nel profondo che Maurice e Robin avrebbero amato questo album per diversi motivi. Avrei voluto che fossimo stati tutti insieme a farlo... ma penso che lo fossimo."

Tracklist:

1. “I’ve Gotta Get A Message To You” con Keith Urban

2. “Words of a Fool” con Jason Isbell

3. “Run to Me” con Brandi Carlile

4. “Too Much Heaven” con Alison Krauss

5. “Lonely Days” con Little Big Town

6. “Words” con Dolly Parton

7. “Jive Talkin’” con Miranda Lambert, Jay Buchanan

8. “How Deep Is Your Love” con Tommy Emanuel, Little Big Town

9. “How Can You Mend A Broken Heart” con Sheryl Crow

10. “To Love Somebody” con Jay Buchanan

11. “Rest Your Love On Me” con Olivia Newton-John

12. “Butterfly” con Gillian Welch, David Rawlings

Dall'archivio di Rockol - La storia della colonna sonora di “Saturday Night Fever”
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.