Franco Battiato a 45 giri: "Triste come me" / "Il mondo va così" (1967)

La storia dei 45 giri degli anni Sessanta e Settanta del musicista siciliano
Franco Battiato a 45 giri: "Triste come me" / "Il mondo va così" (1967)

1967 - TRISTE COME ME / IL MONDO VA COSÌ (45 giri, Jolly)

Il primo singolo a nome Franco Battiato si rivela un tonfo commerciale, ma il nostro non si lascia smontare e pochi mesi dopo ci riprova, questa volta senza l'apporto di Giorgio Gaber. L'etichetta Jolly gli concede un'altra chance, e Battiato decide di sfruttarla offrendo la sua versione di un brano francese che entra nel filone della canzone di protesta.
In copertina Battiato suona la chitarra sui gradini del Duomo di Milano con occhiali da sole, una sgargiante camicia gialla a righe rosse e rosa e un paio di pantaloni neri.  


"Il mondo va così". La canzone del lato A è la cover (non dichiarata in copertina) di "Et moi, et moi, et moi", brano di Jacuqes Dutronc scritto insieme a Jacques Lanzmann e pubblicato nel 1966. La versione di Franco è curata da Herbert Pagani e Vittorio Buffoli, con un testo che si sofferma sui mali del mondo in contrapposizione alle lamentele del protagonista, occupato in problemi ben più piccoli che riguardano la vita di tutti i giorni. La musica segue lo svolgimento del testo passando da un leggero incedere swing a uno scalmanato rythm'n'blues. Molti anni dopo, nel 2003, un frammento di questo brano si potrà ascoltare nell'esordio cinematografico di Battiato, “Perduto amor”, eseguito dal cantautore Moltheni mentre interpreta un artista alla ricerca di contratto discografico. 

 

"Triste come me". Il retro è una composizione di minore coinvolgimento che però, anche in questo caso, riserva qualche sorpresa nel suo fluire da un ritmo in 3/4 (la strofa) a uno in 4/4 (il ritornello). In questo, e altri brani che seguiranno nel corso degli anni Sessanta, Battiato escogiterà spesso dei cambiamenti di registro per rendere la canzone più variegata e avvincente. Il brano è firmato da Luciana Amalia Medini, Vittorio Buffoli e dall'ex socio di Franco ne “Gli Ambulanti”, Gregorio Alicata.
Da notare che dalla copertina parrebbe che "Triste come me" sia il pezzo principale, mentre in realtà è posizionata sul lato B.

Sul retro e nelle etichette del singolo le canzoni sono invece riportate nel giusto ordine.

Fabio Zuffanti

Il testo è tratto da "Franco Battiato: Tutti i dischi e tutte le canzoni, dal 1965 al 2019" di Fabio Zuffanti, pubblicato da Arcana, per gentile concessione dell'autore e dell'editore. (C) 2020 Lit edizioni s.a.s.

https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/w9TNnXw_9VohJJeUYDcafKmdslU=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/franco-battiato-libro-zuffanti.jpg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.