Queen, la storia di “Bijou”

Trent'anni fa usciva "Innuendo", l'ultimo album pubblicato dai Queen con Freddie Mercury ancora vivente. Lo raccontiamo canzone per canzone.
Queen, la storia di “Bijou”

L’idea di "Bijou", intermezzo emozionale in un album già emozionante di suo per ovvi motivi, è tanto semplice quanto efficace: perché invece di comporre un brano standard con il cantato nelle strofe e un assolo di chitarra, non fare il contrario? “Inside out” è la definizione precisa. Ed è anche un tuffo nel passato, nel periodo progressive: solo gli Yes, nell’album del 1974 "Relayer", avevano infatti provato qualcosa del genere con la traccia "Soon", tuttavia si trattava di una parte di una suite di quasi ventidue minuti dal titolo "The Gates Of Delirium".


Dunque "Bijou" si presenta come un brano strumentale con un assolo di voce nel mezzo. Più precisamente, è una composizione per chitarra, che con sonorità alla David Gilmour raggiunge note alte e dolenti, aiutata soltanto da un tappeto di tastiere; niente basso, niente batteria. E poi il breve testo, il vero assolo centrale del pezzo: trentaquattro parole cantate
con voce inarrivabile e commovente da Freddie. La perfetta introduzione al brano che chiuderà l’album, "The Show Must Go On". Il pezzo naturalmente è composto da Mercury e May. Freddie ci ha messo gli accordi, i testi e il titolo; Brian la Red Special. Il chitarrista spiega di aver rivisitato lo stile utilizzato da Jeff Beck nella sua "Where Were You", brano del 1989 dall’album "Jeff Beck's Guitar Shop", di cui riprende l’atmosfera malinconica. L’omaggio è dichiarato, e in ogni caso May in "Bijou" non è andato così lontano dal maestro; e poi qui c’è in più il cantato di Freddie a fare la differenza.


Pubblicata come lato B del singolo "Innuendo", "Bijou" è stata inopinatamente accorciata per la versione su vinile dell’album, dai 3’36” originari ad appena 1’16”. Per la gioia dei fan, May l’ha eseguita nel "Rock The Cosmos Tour" dei Queen + Paul Rodgers del 2008, mentre sul maxischermo scorrevano, fra le altre, immagini di Mercury. 

Roberto De Ponti

Domani scriveremo di “The Show Must Go On”.

I testi sono tratti dal libro di Roberto De Ponti “Queen – Opera omnia”, pubblicato da Giunti, per gentile concessione dell’autore e dell’editore; al libro rimandiamo per la versione integrale dei testi di presentazione delle canzoni di “Innuendo” e di tutti gli altri album dei Queen.


https://a6p8a2b3.stackpathcdn.com/jSL0VJN7tiHKwHBi4_Ik0LWlUHU=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/queen-opera-omnia-copertina.jpg
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.