Ted Nugent e Tommy Lee in guerra: 'Criminale drogato'. 'Sei ancora vivo?'

Volano gli stracci tra i due rocker americani: tutto è iniziato quando...
Ted Nugent e Tommy Lee in guerra: 'Criminale drogato'. 'Sei ancora vivo?'

Tutto è iniziato, stando a quanto riferito dai media americani, da un invito rivolto da Sammy Hagar a Ted Nugent per una puntata del suo show televisivo. Il rocker - da sempre appassionato di caccia e di armi, noto per le controverse prese di posizione politiche - benché amico del già frontman dei Van Halen, entrando in studio nota qualcosa di strano. "I produttori non lasciavano che Sammy si avvicinasse a me", ha spiegato Nugent in un'intervista rilasciata al podcast Blunt Force Truth: "Anche se cercavano sempre di stare vicini, essendo vecchi amici. Pensavano che fossi pericoloso, che avrei tirato fuori una mitragliatrice o scuoiato un cucciolo di cerbiatto davanti alle telecamere. Che studipi".

"Allo gli ho detto: 'Quindi voi produttori avete paura di me?'. Però hanno registrato una puntata con Tommy Lee, un criminale condannato, uso alla violenza domestica e dipendente dall'eroina. A loro quel tizio va bene, ma io - che organizzo il Kamp for Kids per tenere lontani i ragazzi dalla droga - no. Allora ho detto a Sammy: 'Metti al tappeto questi figli di puttana, andiamo là fuori e facciamo quello che dobbiamo fare'. Alla fine i produttori ci hanno dato l'ok, e noi abbiamo registrato lo show".

Pur rilasciate a un podcast di nicchia - Blunt Force Truth è popolare solo presso una fetta di elettorato vicina alla destra statunitense - le dichiarazioni sono rimbalzate in men che non si dica sulle testate generalista, arrivando - ovviamente - anche all'orecchio del batterista dei Motley Crue, che non ha perso occasione per rispondere al fuoco:

"Ted Nugent?", ha scritto Lee - corredando il suo tweet con le emoticon del dito medio alzato: "Ma quel tizio è ancora vivo? Pensavo che si fosse sparato una ventina d'anni fa...".

La condanna del batterista alla quale ha fatto riferimento Nugent risale al 1998: ventidue anni fa l'artista scontò sei mesi di reclusione dopo essere stato riconosciuto colpevole di aggressione dei confronti della sua (ormai ex) moglie Pamela Anderson, con la quale - dieci anni più tardi, per un breve periodo di tempo - tornò a convivere per il bene dei figli avuti dalla coppia, Brandon Thomas e Dylan Jagger.
 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.