'Come Jim Morrison!': quando Elio e le Storie Tese vennero censurati in diretta tv

"Un dirigente ci disse: 'Voi con la Rai avete chiuso!", avrebbe ricordato la band. Però nel 1996, a Sanremo...
'Come Jim Morrison!': quando Elio e le Storie Tese vennero censurati in diretta tv

Qualche anno più tardi, nel 2013, si sarebbero divertiti a mettere in musica tutti i luoghi comuni del tradizionale Concertone romano nella loro "Complesso del Primo Maggio", tratteggiando una vera e propria parodia dell'evento: dalla gente che balla a torso nudo ai metalmeccanici che brandiscono bielle, dalla musica balcanica alle invettive contro il capitalismo. Ma ventidue anni prima proprio sul palco di Piazza San Giovanni Elio e le Storie Tese furono protagonisti di un divertente (per il pubblico in piazza e gli spettatori) quanto spiacevole (per la band) episodio in diretta tv: chiamati a partecipare alla seconda edizione del Concerto del Primo Maggio, che aveva debuttato l'anno precedente, Stefano Belisari e soci - già noti, oltre che per i loro dischi, anche per certe bizzarre trovate: solo pochi mesi prima erano entrati nel Guinness dei primati dopo 12 ore di concerto improvvisato non stop sul tema di "Ti amo" - ne combinarono una delle loro, suonando una canzone non prevista in scaletta. E non una canzone qualunque, ma una con un testo in cui si denunciava il malcostume della classe politica italiana, facendo i nomi di alcuni personaggi e puntando pure il dito contro i dirigenti Rai, accusati di essere coinvolti in vicende oscure.

Caricamento video in corso Link
Elio e le Storie Tese eseguirono il brano, sul tema di "Ti amo", subito dopo aver suonato "Cassonetto differenziato per il frutto del peccato": nel testo parlarono di depistaggi, di archiviazioni, di presunte appartenenze a logge massoniche. Tra i personaggi citati, l'allora Presidente della Rai Enrico Manca, Giulio Andreotti, Remo Gaspari e Francesco Cossiga. Il tutto con una buona dose di ironia: "Evidentemente il popolo italiano non è deficiente / Se tutti gli anni elegge questi uomini / è perché ha capito / Che loro lo fanno nel nome della nazione / E nel nome dell'amore, perciò in occasione del primo Maggio / Io direi / Di non cantare il solito obsoleto canto di protesta / Ma un canto di amore verso questi uomini / Che hanno fatto in modo che noi oggi siamo qui / A cantare in libertà".

Caricamento video in corso Link
La mossa del gruppo, in diretta televisiva, mandò nel panico gli autori e i produttori del Concertone, che - dopo essersi resi conto di quello che stava succedendo sul palco - non esitarono a interrompere bruscamente l'esibizione di Elio e Le Storie Tese. E mentre la regia smise di inquadrare la band, mostrando invece il conduttore Vincenzo Mollica al fianco di Ricky Gianco, Elio - sdraiato a terra - urlò: "Come Jim Morrison", riferendosi al concerto dei Doors a Miami nel 1969 in cui il frontman della band venne portato via di peso dal palco (per altri motivi: si spogliò sul palco e insultò alcuni agenti di polizia in sala). "Fu uno scherzo. Però è stato bello", avrebbero ricordato più di vent'anni dopo i componenti della band milanese in un'intervista concessa a Daria Bignardi per il suo "Le invasioni barbariche", "fummo coraggiosi, perché quelle cose praticamente precedevano di qualche mese tutto il casino che è uscito poi fuori, Mani Pulite. Eravamo contentissimi perché in quel modo passavamo come dei martiri. Un dirigente ci prese da parte e ci disse: 'Voi con la Rai avete chiuso!'". Però cinque anni più tardi sul palco del Festival di Sanremo con la loro "La terra dei cachi" non solo si sarebbero fatti conoscere dal grande pubblico, ma avrebbero addirittura sfiorato la vittoria.

Caricamento video in corso Link
All'improvvisazione venne successivamente dato il titolo di "Sabbiature": la registrazione fu inclusa nel singolo "Pippero" e nell'album "Peerla".

Dall'archivio di Rockol - I Campioni del 68° Festival di Sanremo: Elio e Le Storie Tese raccontano "Arrivedorci"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.