Morgan: quella volta che provò a tuffarsi tra il pubblico, ma cadde a terra. Video

Ma l'ex leader dei Bluvertigo commentò: "Una bufala pubblicata in malafede".

Morgan: quella volta che provò a tuffarsi tra il pubblico, ma cadde a terra. Video

Un'avventura divertente, ma forse anche un filo imbarazzante. Un po' nello stile dell'incipit di "School of rock", la commedia musicale diretta da Richard Linklater con protagonista Jack Black, nei panni dello squattrinato musicista Dewey Finn che sogna di diventare un divo del rock e all'inizio del film - durante un concerto della sua band, i No Vacancy - prova a fare uno stage diving ma la folla sotto al palco non lo afferra e lui si schianta a terra. Fu esattamente quello che capitò a Morgan durante una serata in un locale di Bari, il Demodè, nel dicembre del 2013.

Caricamento video in corso Link
Protagonista sul palco della discoteca barese di uno dei suoi show a metà strada tra concerto e dj set, cantato, suonato e recitato dal vivo su basi campionate, con l'uso di strumenti di ultima generazione come tablet e altri più tradizionali, il già giudice di "X Factor" nel bel mezzo dello spettacolo si lasciò prendere forse un po' troppo dall'entusiasmo suo e della folla radunata sotto al palco per assistere all'evento. Si avvicinò al bordo del palco, si sporse e senza pensarci più di tanto decise di tuffarsi, di provare a fare quello che tecnicamente viene chiamato "stage diving" (tutto dal palco). Così, giusto per ricordare al pubblico di essere - prima che un personaggio televisivo discusso e chiacchierato - una rockstar.

E però il risultato fu disastroso. La folla, infatti, anziché compattarsi per sorreggere il leader dei Bluvertigo, si aprì, lasciando cadere Morgan a terra. Anziché sfociare in una nuotata sulle teste degli spettatori il tuffo si risolse in una brutta caduta a terra. Per qualche istante il cantautore scomparve in mezzo alle persone in piedi sotto al palco, salvo poi riemergere e tornare di corsa sul palco. Fortunatamente senza niente di rotto.

Caricamento video in corso Link
L'incidente fu immortalato in un video che fece il giro del web e dei social. Morgan avrebbe raccontato la sua versione sull'episodio qualche mese più tardi, ospite a "Le invasioni barbariche", il programma condotto da Daria Bignardi su La7, parlando di quella clip come di una "bufala pubblicata in malafede":

"Avete visto su YouTube il video in cui faccio stage diving e nessuno mi prende. Il problema è che io non sono caduto da quel palco. Quella sera ho fatto stage diving tre volte e mi sono divertito un sacco. Quella volta del video, quando mi sono buttato, mi hanno preso, solo che una ragazza si era accasciata e io mi sono avvicinato per chiederle se andasse tutto bene. Per questo non mi si vede più. Quel video è stato fatto e soprattutto pubblicato in malafede. Non sono cose che succedono a tutti. Ora la gente si sente libera di prendermi per il culo".

Dall'archivio di Rockol - I Finalisti di The Voice 2019 si raccontano
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
29 ago
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.