Addio al cantante e attore partenopeo Luciano Rondinella

Aveva 86 anni.

Il cantante, attore, discografico e promoter culturale Luciano Rondinella, fratello di Giacomo Rondinella - primo cantante a incidere, nel 1951, una versione di "Malafemmena" di Totò e scomparso nel 2015 - è venuto a mancare ieri notte, dopo una lunga malattia. Come riferisce il Messaggero, la triste notizia è stata data dalla figlia Clelia attraverso un post pubblicato sui social. I funerali, riferisce la figlia Francesca su Facebook, avranno luogo domani 28 giugno.

Luciano Rondinella cominciò a cantare da bambino, entrando nel coro parrocchiale.

Nel 1954 prese parte al film “L'oro di Napoli” di Vittorio De Sica e nel 1959 raggiunse la popolarità partecipando al Festival di Napoli con il brano “Primmavera”, un anno dopo aver interpretato nel film musicarello “Sorrisi e canzoni” al fianco di Maria Fiore. Nel 1960, con il brano “Rondini fiorentine”, si aggiudicò il Festival Internazionale di Firenze e l’anno seguente giunse in finale a Canzonissima con la canzone “Santa Lucia”. Nel 1961 Luciano Rondinella partecipò al Festival di Sanremo con il brano “Che freddo”, eseguita in abbinamento con Edoardo Vianello. Negli Anni ’70 fondò le Edizioni Musicali Rondinella con la annessa casa Discografica Hello. Successivamente aprì il negozio di dischi Top Music e si impegnò nel rilancio e restauro del Teatro Bellini di Napoli. All’inizio degli Anni ’90 aprì il “Girulà”, bistro chiuso poi nel 2007, dove ogni tanto si esibiva nei classici partenopei, spesso insieme alle figlie Francesca e Amelia.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.