Morte di Pau Dones: il nuovo album dei Jarabedepalo uscito pochi giorni fa

Il disco, 'Tragas o escupes', è stato anticipato dai brani 'Vuelvo' e 'Eso que tú me me'

Morte di Pau Dones: il nuovo album dei Jarabedepalo uscito pochi giorni fa

Si intitola "Tragas o escupes" ("Deglutire o sputare") il nuovo album di inediti dei Jarabe de Palo pubblicato a sorpresa solo pochi giorni prima della scomparsa del leader e fondatore della band spagnola, Pau Dones, morto oggi, martedì 9 giugno, all'età di 53 anni, dopo una lunga lotta contro un tumore al colon: l'aveva riferito il quotidiano iberico El Mundo solo qualche giorno fa.

Il disco è stato anticipato dai singolo "Vuelvo", diffuso durante lo scorso mese di aprile, quando la Spagna era in piena emergenza sanitaria da Covid-19 - e non a caso eseguito dal sole Dones sul balcone della sua abitazione:

Caricamento video in corso Link

Successivamente era stato diffuso il video - più elaborato, e con protagonista, oltre al frontman, anche il resto del gruppo - di "Eso que tú me me", che in una sola settimana aveva totalizzato oltre un milione di visualizzazioni sulle principali piattaforme digitali:

Caricamento video in corso Link

"Siamo abituati ad essere ascoltati, non ad ascoltare", aveva spiegato Dones alla testata a proposito del suo nuovo momento creativo, che l'aveva portato a tornare sulle scene a tre anni di distanza dall'ultimo lavoro in studio del suo progetto, "50 Palos" del 2017: "Ci piace molto chiedere e ricevere, molto più che dare, ed è raro che diamo qualcosa senza aspettarci nulla in cambio. Quello che mi è successo di recente è esattamente il contrario, ho ricevuto molto senza chiedere o aspettarmi niente di buono, di cose molto buone: affetto, rispetto e amore, da persone che conoscevo e da persone che non conoscevo. Erano, come dice il mio amico Mikel Erentxun, amici sconosciuti che con le loro parole di incoraggiamento mi hanno fatto superare momenti difficili. Suppongo che tutti volessero aiutarmi e che proprio perché non ci conoscevano, non si aspettavano nulla da me. 'Eso que tú me me' è il modo in cui devo ringraziarvi per la generosità che mi avete mostrato e che è sempre stato molto più di quanto meritassi davvero".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.