Sanremo 2021, il coronavirus spinge Rai e Comune a cercare soluzioni alternative

Proseguono le trattative tra il Comune e l'azienda, che si interrogano sulla fattibilità della manifestazione dopo la pandemia.
Sanremo 2021, il coronavirus spinge Rai e Comune a cercare soluzioni alternative

A febbraio mancano ancora nove mesi, ma la Rai e il Comune di Sanremo stanno già pensando a come potrà essere il Festival di Sanremo dopo il coronavirus. Quando si aprirà il sipario sul Festival 2021 l'emergenza sanitaria da Covid-19 sarà solo un brutto ricordo? Oppure l'eventuale seconda ondata di contagi in autunno metterà seriamente a repentaglio la 71esima edizione della manifestazione?

Stando a quanto riportato oggi dall'edizione locale del quotidiano "La Stampa" il Comune della città dei fiori e la Rai - che in questi giorni si stanno incontrando per definire i dettagli del rinnovo della convenzione legata all'uso in esclusiva, da parte dell'azienda, del marchio "Festival della Canzone Italiana", di proprietà della cittadina ligure: la precedente è scaduta con il Festival di quest'anno - si stanno interrogando sulla fattibilità dell'evento.

La Rai avrebbe chiesto verifiche sull'Ariston e sulla logistica di eventuali disposizioni di contenimento. Il Comune avrebbe ribadito che il Festival si farà a Sanremo in ogni caso e che qualora la situazione non rendesse possibile l'utilizzo della sede storica, il Teatro Ariston (ci potrà essere il pubblico in sala? Si potranno utilizzare i camerini? E cosa ne sarà della sala stampa, che ospita ogni anno più di mille giornalisti?), saranno messe a disposizione aree per allestire eventuali tensostrutture.

"Una cosa è emersa chiaramente. Nessuno mette in dubbio che il Festival 2021 si svolga e che abbia luogo nell'unico posto dove è possibile, Sanremo. Questi sono i punti di partenza. La convenzione è un contratto e, termini economici a parte, riguarda anche oneri per l'Ariston e altre questioni delle quali giustamente la Rai deve tenere conto", fa sapere il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri.

Lo scorso mese il proprietario del Teatro Ariston Walter Vacchino, riflettendo sui lavori in vista per il prossimo Festival di Sanremo alla luce della pandemia da coronavirus, non ha escluso il rinvio della manifestazione.

Il Festival di Sanremo 2021 segnerebbe il ritorno alla conduzione di Amadeus, eventualmente in coppia con Fiorello. Il conduttore ha aperto al bis, ma ad oggi la Rai non ha ufficializzato la notizia della sua conferma al timone del Festival.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.