Little Richard: l'incontro con Celentano e le sue canzoni cantate dal Molleggiato

Nel 1987 il Molleggiato riuscì a duettare con il suo idolo in una puntata di un popolare programma tv. Il video.
Little Richard: l'incontro con Celentano e le sue canzoni cantate dal Molleggiato

Il singolo d'esordio di Adriano Celentano, nel 1958? "Rip it up/Jailhouse rock". Il lato a era una reinterpretazione del Molleggiato di un brano scritto da John Marascalco e Robert Blackwell e portata al successo due anni prima sia da Bill Haley e His Comets che da Little Richard (il cantante, scomparso oggi all'età di 87 anni, l'aveva inclusa all'interno del suo primo album, "Here's Little Richard").

Quel 45 giri fu solo il primo di una lunga serie di omaggi che Celentano avrebbe riservato a quello che apparve sin dal primo momento come uno dei suoi principali punti di riferimento (peraltro, "Rip it up" sarebbe stata riscritta in italiano e incisa con il titolo "Mi fanno ridere" per l'album "Deus" del 1981). Nel 1958 avrebbe reinciso la hit "Tutti frutti" per un Ep con Eraldo Volontè & His Rockers (ma l'avrebbe poi registrata da solo per "Nostalrock" del 1973). E poi "Ready Teddy" (da "I mali del secolo" del 1972), "Send me some lovin'" (da "Nostalrock") e "Mi scade", versione in italiano di "She's got it", da "I miei americani (Tre puntini) 2".

Celentano avrebbe poi incontrato di persona Little Richard nel 1987, nello studio di "Fantastico 8", quell'anno condotto proprio dal Molleggiato. Insieme, in quell'occasione, duettarono sulle note di "Send me some lovin'".

 
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.