Sam Smith: così il coronavirus l'ha spinto a rimettere mano al disco

Intanto su YouTube il video del singolo "I'm ready" (con Demi Lovato), pieno di provocazioni, continua a macinare visualizzazioni.
Sam Smith: così il coronavirus l'ha spinto a rimettere mano al disco

Non solo è stato rimandato, ma il nuovo disco di Sam Smith a causa dell'emergenza coronavirus cambia in parte anche nei contenuti. Il cantante britannico, star del nuovo soul internazionale, ha deciso di cambiarne anzitutto il titolo, come anticipato già negli scorsi giorni e come ribadito anche in una recente intervista concessa a "Il venerdì" di "Repubblica". Quello originale era "To die for", "Da morire": "Ho preferito ritardare l'uscita dell'album che, a partire dal titolo, mi è sembrato inappropriato. Questo è il momento per stare fermi, riflettere e pregare". Non ci saranno grandi stravolgimenti, ma qualche modifica sicuramente sì:

"Si tratta solo di fare degli aggiustamenti, cambiare il titolo, rispettare i sentimenti che la pandemia ha generato. Ci sono degli ospiti straordinari nel disco, non mi sognerei di farne a meno. So bene che il mondo che ci prepariamo a ripopolare non è quello che abbiamo lasciato pochi mesi fa. I testi di alcuni brani saranno ripensati, un paio di canzoni verranno eliminate. Ma non getterò alle ortiche il lavoro di un anno e mezzo".

Intanto continua a macinare visualizzazioni su YouTube il video di "I'm ready" (25 milioni, per ora), il singolo in duetto da Demi Lovato: "Un'olimpiade queer", lo definisce lui. Che della sua sessualità dice: "Non sono né maschio né femmina, fluttuo tra l'uno e l'altra. Dopo anni in cui sono stato in guerra col mio genere, ho deciso di accettarmi per quello che sono, dentro e fuori".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.