Neil Young, per i 50 anni di “After the Gold Rush” in arrivo una ristampa e un film-concerto

Alla riedizione deluxe della sua pietra miliare, il cantautore canadese vorrebbe abbinare il video di una performance tenuta allo Shakespeare Theater di Stratford nel 1971
Neil Young, per i 50 anni di “After the Gold Rush” in arrivo una ristampa e un film-concerto

“After the Gold Rush” quest’anno compirà cinquant’anni. Si tratta di una delle pietre miliari firmate da Neil Young, un album che contiene canzoni come “Southern Man” e “When You Dance I Can Really Love”. L’artista canadese, per festeggiare il traguardo, sta pensando a una riedizione deluxe del disco da abbinare a un film-concerto con una sua performance tenuta allo Shakespeare Theater di Stratford, in Connecticut, il 22 gennaio 1971, appena tre giorni dopo la sua celebre esibizione alla Massey Hall di Toronto. Non c'è ancora una data stabilita, ma il progetto potrebbe vedere la luce intorno alla data di uscita di After the Gold Rush, il 19 settembre 1970. Lo spettacolo di Neil Young alla Massey Hall è stato a lungo considerato una specie di “ritorno a casa” per la leggenda del folk rock. Tuttavia il live non è mai stato ripreso, motivo per cui è stato pubblicato esclusivamente su cd nel 2007. Sia Young che i fan l’hanno sempre considerata una delle sue migliori performance dall'era “After the Gold Rush”. Ma Young, oggi, non la pensa più del tutto così e mette un gradino sopra proprio quella che farà parte del cofanetto in uscita quest’anno:

“Se oggi ascoltiamo e paragoniamo il live di ‘Massey Hall’ con quello allo ‘Shakespeare Theater’ sia io che John Hanlon (il produttore, ndr) troviamo che quest’ultima esibizione sia superiore, una performance più distesa, senza l’atmosfera celebrativa della prima. Fu un evento molto speciale. E dico ai miei fan che secondo me si tratta dell’esibizione migliore in assoluto. È un simbolo di quell’epoca. Personale ed emozionante, definisce quel momento”.

Quest’anno Neil Young pubblicherà anche “Homegrown”, l'album, registrato dal cantautore canadese nel 1975 (leggi qui). L'ultimo album di Neil Young, "Colorado", è stato pubblicato nell'ottobre del 2019.

Dall'archivio di Rockol - Le frasi più belle di Neil Young, "un vecchio hippie del cazzo"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.