Clash, i 40 anni di “London calling”: le dieci cover migliori della title track (1 / 12)

Da St. Vincent ai Red Hot Chili Peppers, passando per Bruce Springsteen, ecco le migliori riletture della canzone d'apertura del terzo disco consegnato agli annali dalla band di Joe Strummer

Clash, i 40 anni di “London calling”: le dieci cover migliori della title track

Il 7 dicembre del 1979, una settimana prima dell'uscita del loro terzo album, i Clash pubblicano il 45 giri "London Calling". Il brano è cantato da Joe Strummer, che firma la canzone insieme a Mick Jones. Il singolo arriverà al numero 11 delle classifiche in UK, dover resterà il maggiore successo commerciale del gruppo fino al 1991 quando la ristampa di "Should I Stay or Should I Go" arriverà al numero uno della classifica inglese.

Il titolo della canzone prende spunto dalla frase identificativa che veniva pronunciata dalla BBC durante la Seconda Guerra Mondiale: "This is London calling".

Se la copertina dell'album è un tributo a Elvis, quella del 45 giri è invece un omaggio più articolato: ritrae infatti dei ragazzi che ascoltano i dischi di debutto dei Beatles, di Elvis Presley, dei Sex Pistols, "Highway 61 revisited" di Bob Dylan e il primo album dei Clash.

Dopo la versione originale, vi proponiamo le 10 migliori cover del brano (e una versione davvero curiosa).

Caricamento video in corso Link

[Maurilio Giordana, autore del blog MyWayOnline]

Rockol, dallo scorso 25 novembre, sta celebrando il quarantennale della pubblicazione di “London Calling” dei Clash, che ricorre il 14 dicembre 2019: a questo indirizzo sono disponibili tutti gli approfondimenti che abbiamo dedicato per l'occasione al terzo disco della band di Joe Strummer, Mick Jones, Paul Simonon e Topper Headon.​

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.