Die Antwoord nella bufera: violenza omofoba in video contro Hercules And Love Affair

In un video risalente al 2012 Ninja e Yolandi Visser aggrediscono Andy Butler con sputi, spintoni e insulti di chiara matrice omofoba. Loro si difendono: 'Gli aggrediti siamo stati noi: siamo stati incastrati'. E il duo viene espulso da due festival
Die Antwoord nella bufera: violenza omofoba in video contro Hercules And Love Affair

In video girato nel 2012 nel backstage del festival australiano Future Music potrebbe costare molto caro a Watkin Tudor Jones (meglio conosciuto come Ninja) e Anri du Toit, in arte Yolandi Visser: nella clip - postata online da un ex collaboratore dei Die Antwoord, Ben Crossman, si vedono i due titolari del progetto electro-rap sudafricano inseguire, insultare pesantemente con termini dichiaratamente omofobi e strattonare Andy Butler, titolare del "marchio" Hercules And Love Affair. Nella clip Ninja arriva a sputare in faccia al collega, mentre Yolandi arriva a fingere la denuncia di una violenza sessuale sùbita da Butler.

Caricamento video in corso Link

L'ondata di indignazione suscitata dalla clip ha portato Ninja a pubblicare sulla pagina Facebook del gruppo un post chiarificatore:

Nel lungo messaggio, Ninja non nega l'aggressione a Butler, ma fa cenno a una sorta di legittima difesa:

"(...) Questa faccenda non ha niente a che fare con l'orientamento sessuale di questo tizio: lui ha continuato a molestarci, la nostra è stata una reazione".

Sempre nello stesso post, Ninja spiega come la comparsa di questo video, a così tanti anni di distanza, possa essere una vendetta attuata dall'ex collaboratore Crossman ai danni del gruppo:

"Ben ha montato il video per far sembrare questo un crimini d'odio, ma non è così (...). Anche lui, alla fine, ha menato quel tizio. (...) Crossman è andato su tutte le furie e ci ha voluto mettere in cattiva luce sui media, perché l'abbiamo licenziato anni fa a causa della sua instabilità mentale"

Le scuse, tuttavia, non sono bastate agli organizzatori di due importanti festival statunitensi, il Louder Than Life - in Kentucky - e il Life Is Beautiful di Las Vegas, che hanno cancellato il nome dei Die Antwoord - fino a qualche giorno fa previsto dal programma - dai rispettivi cartelloni.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.