NEWS   |   Pop/Rock / 14/05/2019

Morrissey in TV promuove il suo disco (e l'estrema destra UK)

Stanno facendo discutere le recenti apparizioni televisive dell'ex leader degli Smiths: tutta colpa di una spilla, che...

Morrissey in TV promuove il suo disco (e l'estrema destra UK)

Il tema, presso i fan - che sui forum dedicati al già sodale di Johnny Marr ne stanno parlando già da una settimana - è noto, ma a far esplodere il caso a livello internazionale è stato il passaggio che ieri sera Morrissey ha effettuato negli studi del Tonight Show di Jimmy Fallon per promuovere il suo nuovo album, il disco di cover "California Son" - atteso nei negozi il prossimo venerdì, 17 maggio. Il cantante britannico, in uno dei salotti televisivi più prestigiosi e seguiti dal pubblico d'oltreoceano, si è limitato a cantare uno dei brani inclusi nella sua nuova fatica in studio, "Morning Starship" - cover dello scomparso glam rocker americano Jobriath originariamente inclusa nell'album eponimo del 1973 - ma indossando, sul risvolto della propria giacca, una spilla di For Britain, movimento politico inglese nato da una costola dell'UKIP noto per le posizioni di estrema destra.

Per la verità, il sostegno del cantante al movimento fondato da Anne Marie Waters non è una novità: la comunità di fan dell'artista avevano già notato il simbolo in occasione di alcuni concerti tenuti a New York la scorsa settimana. Morrissey, tuttavia, si era dichiarato un convinto sostenitore di For Britain già la scorsa estate, quando - a Tremr - dichiarò: "Sono diventato un sostenitore di un nuovo partito chiamato For Britain e guidato da Anne Marie Waters. Per la prima volta in vita mia andrò a votare: finalmente ho qualche speranza. Trovo che l'alternanza Tory-Labor-Tory-Labor si sia rivelata inutile. For Britain non è stato supportato dai media, ed è stato ostracizzato con l'infantile accusa di 'razzismo'. Non credo che la parola 'razzista' abbia più significato, ormai, se non per dire 'non sei d'accordo con me, quindi sei un razzista'. Le persone possono essere del tutto stupide".

Il recente endorsement "simbolico" di Morrissey è stato ripreso anche dallo stesso movimento, che sul proprio sito ufficiale ha riservato alla voce di "There Is a Light That Never Goes Out" - non nuova a controverse boutade a sfondo politico - una pagina dedicata.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi