NEWS   |   R'n'B / hip hop / 11/04/2019

Nipsey Hussle: Barack Obama, Kendrick Lamar e Jay-Z lo omaggiano a Los Angeles

"Aveva visto la speranza": anche l'ex Presidente americano ha ricordato il rapper ucciso in una sparatoria

Nipsey Hussle: Barack Obama, Kendrick Lamar e Jay-Z lo omaggiano a Los Angeles

Anche Barack Obama, Kendrick Lamar e Jay-Z hanno omaggiato Nipsey Hussle, il rapper ucciso in una sparatoria lo scorso 31 marzo, nel corso del servizio pubblico commemorativo ospitato oggi dallo Staples Center di Los Angeles. L'ex Presidente degli Stati Uniti ha inviato una lettera che è stata letta nel corso della cerimonia, nella quale ha fatto sapere di non aver mai avuto modo di incontrare Hussle, ma di aver ascoltato la sua musica grazie alle sue figlie. "Dopo la sua scomparsa io sono riuscito a comprendere di più sul suo lavoro", ha scritto Obama all'inizio della lettera:

"Mentre la maggior parte delle persone vedono il quartiere di Crenshaw, dove Hussle è cresciuto, come un covo di gang, proiettili e disperazione, Nispey ne aveva visto il potenziale. Aveva visto la speranza. Aveva visto una comunità che anche attraverso i suoi difetti gli aveva insegnato ad andare sempre avanti. E lui aveva scelto di scommettere su quella comunità, anziché ignorarla".

Le parole di Kendrick non sono state meno profonde: "Era determinato, quella era la sua grandezza". Invece Jay-Z ha ricordato Hussle come "un'anima curiosa che si stava evolvendo ad una velocità che è stata fonte d'ispirazione".

Tra le varie star del mondo della musica, dello spettacolo e dello sport che negli scorsi giorni hanno riservato un tributo a Nipsey Hussle anche il giocatore di football Colin Kaepernick (che nel 2016 mettendosi seduto durante l'inno nazionale americano prima di una partita diede il via alla protesta del #TakeAKnee), Snoop Dogg e Ed Sheeran.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi