‘Adrian’, parla la moglie di Celentano: ‘Nessun flop, solo bronchite. False anche le penali di Sky, faremo causa’. L’intervista di Repubblica

‘Adrian’, parla la moglie di Celentano: ‘Nessun flop, solo bronchite. False anche le penali di Sky, faremo causa’. L’intervista di Repubblica

La moglie del Molleggiato ha risposto ad alcune domande del giornalista Dario Cresto-Dina, sulle colonne di Repubblica, a proposito del cartoon “Adrian”, show diviso in nove puntate le restanti cinque delle quali sono state nei giorni scorsi posticipate ai prossimi mesi di settembre e ottobre per questione legate alla salute di Adriano Celentano, motivazione accompagnata dal proliferare di dietrologie sulle ragioni dello slittamento. A questo proposito Claudia Mori è netta: non si è trattato di un fallimento ma di “un pesante malanno di stagione, una fortissima bronchite”, ha spiegato al quotidiano, sottolineando che “parlare di fallimento quando la serie è appena iniziata mi sembra un po' imprudente, soprattutto quando si tratta di Adriano perché con lui le sorprese sono inimmaginabili”. Alla parola “flop”, che ha viaggiato veloce a partire dalla prima messa in onda del cartoon, Mori replica: “Mi sembra che siano tutti solo molto prevenuti su questo progetto, come dimostrato anche da un battage mediatico sensazionalistico, che dà credito a tante voci infondate senza verificarle”, sottolineando che “Adrian” è “un progetto diverso da quelli che Canale 5 manda in onda in prime time e che, rispetto a tale programmazione, ha avuto ascolti comunque ragguardevoli”.

Dal punto di vista di Claudia Mori le critiche al programma hanno assunto sempre più la forma delle offese, “personali e professionali”. Non sarebbero mancate, secondo la Mori, nemmeno le falsità: “Un quotidiano, di cui al momento non farò il nome, ha assunto una posizione offensiva ancor prima che iniziasse il programma ed è andato in un crescendo che è giunto sino a inventare che Sky avrebbe pagato una penale per non mandare in onda Adrian. È accaduto l'esatto contrario. Perché inventare una bugia di tale portata? Questa non è critica, ma un tentativo maldestro di umiliare questo progetto. Saremo costretti a fare causa per danni e diffamazione”.

Quanto al passo indietro di Milo Manara, autore dei disegni di "Adrian" che il mese scorso ha preso le distanze dalla serie, la Mori assicura: “Non c'è mai stato nulla che Adriano o la produzione abbiano fatto senza le sue preventive approvazioni e condivisioni, anche scritte. Milo ha disegnato compiutamente ogni personaggio principale e non solo, e noi abbiamo acquistato anche tutti i disegni originali, quindi non può parlare di 'bozzetti' o 'schizzi'. Inoltre ha anche entusiasticamente approvato ed elogiato l'animazione”. Non mancando di mettere in luce il suo stupore per la reazione di Manara: “In tutti questi anni c'è stata tra Milo e Adriano una totale sintonia, fiducia e stima che ha generato, tra l'altro, scambi di email bellissime, in particolare da parte di Manara nei confronti di Adriano. Quindi nel leggere le sue dichiarazioni subito dopo la messa in onda, come ha detto Checco Zalone 'siamo caduti dalle nubi'”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.