Geoff Barrow (Portishead) accusa Lil Pump di aver campionato la musica di ‘Annihilation’ senza autorizzazione: ‘L’ha usata per una cazzo di canzone sessista’

Geoff Barrow (Portishead) accusa Lil Pump di aver campionato la musica di ‘Annihilation’ senza autorizzazione: ‘L’ha usata per una cazzo di canzone sessista’

“Come padre di due figlie, questa merda deve seriamente andare affanculo”. Così il polistrumentista dei britannici Portishead si è espresso su Twitter in merito al brano “Racks on Racks”, pezzo d’apertura della prossima prova di studio del rapper, “Harverd Dropout”, in uscita il prossimo 22 febbraio, che il musicista ha definito come “una cazzo di canzone profondamente sessista”. A turbare Geoff Barrow non sono solo i contenuti del pezzo ma, su tutto, il fatto che proprio una canzone di questo tipo contenga un sample – quello del pezzo “Alien” - della musica composta da Barrow e Ben Salisbury per la colonna sonora di “Annihilation”, film diretto da Alex Garland uscito lo scorso anno. “Non ci sono royalty da vincere qui, ho fatto questo ballo già in passato…ma se facessimo a modo nostro sarebbe costretto a donare tutti i soldi alle associazioni di beneficienza delle donne rifugiate”, ha proseguito l’artista. Interpellato dal magazine statunitense Pitchfork, Barrow ha meglio precisato il suo punto di vista: 

Non ci aspettiamo royalties e violazione del copyright, non è il nostro problema. Vogliamo che le persone sappiano che in nessun modo abbiamo concesso l'uso della nostra musica per una traccia che è così terribilmente degradante per le giovani donne. Come padri e sostenitori del movimento MeToo siamo stupiti di come brani come questo non vengano additati dai media per questo motivo. So che la gente ci proverà e ci chiamerà vecchi stronzi e dirà che la musica non fa per noi e avrebbero ragione, ma la misoginia è ancora una cazzata che non invecchia mai.

Dal canto suo, anche Ben Salisbury ha dato il suo pieno appoggio al collega della band di "Machine Gun", confermando di non aver concesso alcun permesso per l’utilizzo del brano. 

Lil Pump, al secolo Gazzy Garcia, classe 2000, è uno dei nomi di punta della scena trap statunitense e ha all’attivo il solo esordio nel mercato del disco “Lil Pump”, album capitanato dal singolo “Gucci Gang”. Lo scorso mese di dicembre, il rapper è stato arrestato – dopo aver già subito un fermo il mese precedente per oltraggio a pubblico ufficiale – all’aeroporto di Miami per disturbo alla quiete pubblica.

Potete ascoltare qui entrambe le canzoni:

Caricamento video in corso Link
Caricamento video in corso Link

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.