Giorgio Canali - la recensione di "UNDICI CANZONI DI MERDA CON LA PIOGGIA DENTRO"

Giorgio Canali - la recensione di "UNDICI CANZONI DI MERDA CON LA PIOGGIA DENTRO"

“Undici canzoni di merda con la pioggia dentro” è il titolo del nuovo album firmato Giorgio Canali e Rossofuoco. Ottavo album della discografia ufficiale di Giorgio Canali e settimo con Rossofuoco, la band di cui è voce e chitarra, “Undici canzoni di merda con la pioggia dentro” arriva sette anni dopo l'uscita di “Rojo” e due anni dopo l’album di cover “Perle per porci”.  In questo nuovo lavoro l’artista pubblica undici brani inediti, suscitati dall’atmosfera pesante della bassa padana e dalle finte arie di cambiamento di un mondo in perenne evoluzione ma costantemente regolato e governato dagli stessi principi e dalle stesse caste di sempre. Anticipato dall’uscita del singolo “Fuochi supplementari”, “Undici canzoni di merda con la pioggia dentro” prende il titolo da un pezzo di Canali stesso, "Orfani dei cieli", traccia che concludeva l’album “Rojo” contenente il verso “… come se avessimo bisogno di un'altra canzone di merda con la pioggia dentro”. Registrato presso Chichoi Studio di Bassano del Grappa e l’Art Music Studio di Gallarate, il disco esce per La Tempesta dischi.

Il solito bel disco disco di canzoni che colpiscono allo stomaco, canzoni figlie del tempo e delle incertezze che viviamo. Canzoni cantate di pancia sì, ma con la sicurezza di chi gioca questo sport da tanto tempo e si prende il tempo giusto (ancora il tempo) per raccontarle nel modo migliore.

Leggi la recensione completa di "UNDICI CANZONI DI MERDA CON LA PIOGGIA DENTRO" cliccando qui

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.