Arthur Lee, il primo ‘hippy nero’ della musica moderna (1 / 10)

Arthur Lee, il primo ‘hippy nero’ della musica moderna

Fu lui stesso a definirsi “il primo hippy nero”, colui senza il quale, forse, non avrebbero fatto la loro comparsa sulla scena musicale né uno Sly Stone né tantomeno un Jimi Hendrix. Arthur Lee, venuto a mancare il 3 agosto 2006, dopo aver combattuto con una leucemia e dopo aver trascorso sei dei suoi ultimi anni di vita in carcere, è stato una delle figure cardine della psichedelia degli anni Sessanta. Non gli si renderebbe il giusto omaggio, però, limitandosi a questo: il percorso artistico dei Love, band della quale Lee era chitarrista, cantante e mente creativa, ha segnato traguardi che vanno ben al di là delle visioni lisergiche del genere musicale che esplose con la “Summer of Love” e il disco che è considerato il capolavoro della formazione, “Forever Changes”, uscito nel 1967, è tutt’oggi riconosciuto come una delle pietre miliari del rock. 

L’espressione seminale si addice particolarmente bene ai Love, che negli anni di attività non ricevettero il riconoscimento che, invece, negli anni a venire gli sarebbe stato tributato. In molti hanno scelto un pezzo del gruppo di Arthur Lee da inserire nel proprio repertorio nella formula di quella dichiarazione d’amore più comunemente nota come cover. Ce le riascoltiamo nelle pagine che seguono.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.