NEWS   |   Pop/Rock / 14/06/2018

Addio a D.J. Fontana, batterista di Elvis Presley

Addio a D.J. Fontana, batterista di Elvis Presley

D.J. Fontana, apprezzato turnista e storico collaboratore del Re del Rock Elvis Presley, è scomparso a Nashville all'età di 87 anni: secondo quanto riferito dall'agenzia Associated Press, il batterista è morto nel sonno nella sua abitazione in quella che è universalmente riconosciuta come la capitale dell'industria musicale statunitense. Le cause del decesso non sono ancora state rese note: la moglie di Fontana, Karen, ha spiegato come il marito stesse soffrendo di complicazioni seguite alla frattura di un'anca, patita nel 2016.

Nato a Shreveport, in Louisiana, nel 1931 Fontana si unì alla band di Presley - guidata dal chitarrista Scotty Moore e dal bassista Bill Black, i due musicisti che il fondatore della Sun Records Sam Phillips affiancò all'ancora giovanissimo Elvis - a partire dal 1955, diventando uno degli elementi fondamentali del sound che rese la voce di "Jailhouse Rock" una leggenda. Il batterista si riunì a Presley e ai suoi vecchi colleghi in occasione di una rimpatriata televisiva natalizia nel 1968, ultima occasione che vide Fontana collaborare con il suo frontman, che - come è noto - morì nel 1977.

Oltre che con il Re del Rock, Fontana collaborò anche con due Beatles: per Ringo Starr registrò delle parti sull'album solista del batterista dei Fab Four "Beaucoups of Blues" del 1970, e con Paul McCartney per la rilettura di "That’s All Right" - brano scritto da Arthur Crudup che Elvis interpretò per il suo primo singolo - nel 2000. Insieme alla leggendaria chitarra dei Rolling Stones Keith Richards e a numerosi altri ospiti Fontana prese parte all'album di tributo a Elvis "All the King’s Men" del 1997.

Scheda artista Tour&Concerti
Testi