Tom Tom Club, la faccia allegra dei Talking Heads (1 / 13)

Tina Weymouth (che compie oggi gli anni) e suo marito Chris Frantz facevano parte da cinque anni dei Talking Heads, con David Byrne e Jerry Harrison, e con loro avevano già avuto grandi soddisfazioni di critica e di pubblico, quando nel 1980, durante una vacanza alle Bahamas, diedero vita a un progetto parallelo – un “side project”, come dicono gli anglosassoni – che chiamarono Tom Tom Club, una band dalla formazione piuttosto aperta, che agli inizi comprendeva anche il chitarrista Adrian Belew.

Ebbero immediatamente successo con il primo eponimo album, nel quale proponevano una formula musicale piuttosto vivace e danzereccia che però non rinunciava a un coté intellettuale - e per questo piacquero molto anche alla stampa. Ad oggi hanno pubblicato sei album (il più recente è un EP del 2012) e una manciata di singoli, dei quali vi offriamo l’occasione di ascoltare, o riascoltare, i più noti.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.