La vedova di Buddy Holly fa causa alla MCA

La famiglia di Buddy Holly ha avviato una causa nei confronti della casa discografica MCA per mancato pagamento delle royalties spettanti allo scomparso cantante. L'etichetta è altresì accusata dalla vedova Maria e dai fratelli del leggendario rocker (Larry, Pat e Travis Holly )di aver prodotto diversi album illegalmente, con il consenso (non legittimo) dei genitori di Buddy invece che il loro. Anche Norman Petty, penultimo manager dell'autore di "Peggy Sue", che lo licenziò sei mesi prima di morire in un incidente aereo nel 1959, è accusato di aver frodato per diversi miliardi la famiglia Holly, procurando illegalmente i diritti alla casa discografica. «Per anni ho cercato di contattare i boss della MCA. Non mi hanno mai risposto. Mi sono stancata», ha detto Maria Holly, che sposò Buddy poco prima del disastro aereo.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.