Radiohead, 'Ok Computer' compie vent'anni: lo speciale di Rockol

Radiohead, 'Ok Computer' compie vent'anni: lo speciale di Rockol

Come "Sgt. Pepper", ma trent'anni più tardi, "Ok Computer" non solo ha segnato una svolta nella carriera di chi l'ha scritto e registrato, ma è riuscito a diventare un vero e proprio spartiacque nella storia della musica rock: se il club dei cuori solitari dei Fab Four può essere considerato, tra le tante cose, la prima metodica e radicale esplorazione delle potenzialità dello studio che negli anni a seguire diventeranno standard in ambito mainstream, il terzo album dei Radiohead ha segnato la definitiva emancipazione del rock dal vincolo sacro della trinità chitarra - basso - batteria, diventando uno dei rarissimi album profondamente sperimentali assurti contemporaneamente a pietra miliare istantanea e a successo commerciale.

Per festeggiare i vent'anni dalla pubblicazione dell'album - suggellati dall'uscita della riedizione "OKNOTOK" - vi offriamo uno speciale approfondimento sul disco che ha consacrato Thom Yorke e compagni come pionieri del rock che verrà. Buona lettura!

"Stavamo diventando matti": l'intervista che all'epoca la band di Oxford concesse a Gianni Sibilla per Jam. Quando, nel 1997, in un hotel di Maida Vale, a Londra, Ed O'Brien e Thom Yorke raccontarono il loro approccio profano all'elettronica. Che, nonostante tutto, rivoluzionò il mondo...

Incidenti, fantasmi e altri segreti. La storia e le storie di “OK Computer”: cosa c'entra una figlia illegittima di Enrico VIII con la lavorazione del terzo album dei Radiohead? E in che modo "1984" di George Orwell ha aiutato Thom Yorke a scrivere i testi di "2+2=5" e "Everything in its right place"? Qui tutte le risposte...

Vent'anni dopo: la recensione di "OKNOTOK", la riedizione aggiornata di "OK Computer". La riedizione è stata dedicata dalla band alla memoria di Rachel Owen, compagna di Thom Yorke per 23 anni (fino al 2015) e madre dei suoi due figli Noah e Agnes. Una scritta sulla copertina dice:
"Questa riedizione è dedicata alla memoria della dottoressa Rachel Owen (1968-2016) che è morta dopo una lunga e coraggiosa battaglia contro il cancro. Speriamo che voi stiate bene. Grazie per l'ascolto". 

Il tributo italiano: la recensione di "KO Computer", il tributo italiano alla pietra miliare dei Radiohead con contributi di Marlene Kuntz, Niccolò Fabi, Motta & Appino, Cristina Donà, Iosonouncane e altri...

Dall'archivio di Rockol - Radiohead: Thom Yorke e l'imprecazione in loop
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.