Halsey - la recensione di "hopeless fountain kingdom"

Halsey - la recensione di "hopeless fountain kingdom"

Due anni dopo l'album d'esordio "Badlands", reduce da alcuni successi (il duetto con i Chainsmokers in "Closer", ad esempio, 6 milioni di copie vendute in tutto il mondo), la voce di "New Americana" torna con un nuovo disco. Il secondo album di Halsey si intitola "Hopeless fountain kingdom" ed è un concept che l'ha vista rivisitare in chiave moderna la storia di "Romeo e Giulietta" raccontata da Shakespeare. Ma funziona? Ecco la nostra recensione:

Halsey, qui, esce dalle sue "badlands", le terre cattive in cui si aggirava solitaria e desolata fino a un anno e mezzo fa, e sperimenta cose nuove. Non sempre i risultati convincono: in "Don't play" sembra scimmiottare la Rihanna più coatta (quella di "Anti", per intenderci), in "Walls could talk" ricorda la Britney Spears degli esordi. Ed è un peccato, perché con quella voce e con quella personalità un po' punk e ribelle Halsey può ambire a qualcosa di più che all'imitazione della Rihanna di "Work": per contro, la traccia migliore del disco è "Sorry", una ballad tutta piano e voce in cui, rinunciando a beat, drum machine e bassi urban, la voce di Halsey fa scendere una lacrimuccia - è prodotta da Kurstin, l'uomo dietro ai pezzoni di Adele.

Leggi la recensione completa di "HOPELESS FOUNTAIN KINGDOM" cliccando qui

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.