Sanremo 2016: i vincitori delle prime sfide delle Nuove Proposte

Sanremo 2016: i vincitori delle prime sfide delle Nuove Proposte

Si sono appena concluse le prime due sfide fra le Nuove Proposte, che hanno determinato i primi due partecipanti alla finale di venerdì 12 febbraio.

La prima sfida: Cecile, "N.E.G.R.A." (di Lorenzo Lombardi Dallamano) contro Chiara Dello Iacovo, "Introversa" (di Chiara Dello Iacovo).

La sfida ha visto prevalere con il 64% da Chiara Dello Iacovo.

La seconda sfida: Ermal Meta, "Odio le favole" (di Ermal Meta)  contro Irama, "Cosa resterà" (di Filippo Maria Fanti e Giulio Nenna).

La sfida ha visto prevalere  Ermal Meta con il 59%. dei voti.

Chiara Dello Iacovo ed Ermal Meta sono quindi i due primi finalisti di Venerdì 12.

Per Cecile e Irama il Festival di Sanremo finisce qui. Le seconde due sfide, Miele contro Francesco Gabbani e Michael Leonardi contro Mahmood, si svolgeranno domani, giovedì 11.

La votazione per ognuna delle canzoni è avvenuta con sistema misto: del pubblico, tramite televoto, e della giuria della Sala Stampa del Festival. Il televoto a Sanremo 2016 è possibile tramite telefono fisso, tramite telefono mobile e tramite app e/o web. I voti del pubblico sono stati percentualizzati, e lo stesso è avvenuto per i voti della sala stampa. La giuria della stampa è composta da un massimo di due giornalisti accreditati per ciascuna testata (quotidiani, stampa periodica, web, radio e televisioni private) . Ogni giurato esprime le proprie preferenze singolarmente.

I risultati delle votazioni del pubblico e i risultati delle votazioni della giuria della sala stampa hanno pesato ciascuno per il 50%.

Music Biz Cafe, parla Claudio Buja (presidente Universal Music Publishing)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.