Bruce Springsteen, "The river - The ties that bind" canzone per canzone: “Jackson cage”

Bruce Springsteen, "The river - The ties that bind" canzone per canzone: “Jackson cage”

Uscirà il 4 dicembre “The ties that bind - The River collection”. La nuova pubblicazione del Boss è un box dedicato ad uno dei suoi periodi più creativi, quello che lo porto nel 1980 alla pubblicazione di “The river”, il primo doppio album della sua carriera.

Nel cofanetto ci sono 52 canzoni su 4 CD, tra cui un disco di outtakes, l'inedito "The River: The single album", un concerto intero in DVD registrato a Tempe, all'Arizona State University, e un documentario inedito, girato da Thom Zimny, con Springsteen che racconta il suo storico album, e suona nuove ed inedite versioni acustiche, nel cortile di casa. Ogni giorno fino al 3 dicembre Rockol .vi propone, nell’attesa, il racconto dello storico album, canzone per canzone.
 

La terza canzone in fila up-tempo di “The river”, nonché la seconda che richiama un suono decisamente sixties, con l’organo e le chitarre in bella evidenza. La canzone però è la più scura del trittico iniziale, nel testo: Springsteen torna a parlare di sentirsi intrappolati, di voglia di scappare, raccontando di una ragazza (“Well darlin' can you understand/The way that they will turn a man/ Into a stranger to waste away/Down in the Jackson Cage). C’è chi sostiene che stia raccontando la storia della madre (ipotesi sostenuta dal fatto che poco dopo c’è “Indipendence day” dedicata al padre), o che semplicemente racconti la vita proletaria del suo New Jersey (Jackson è una città poco distante da Freehold, dove il boss è nato. E’ stata suona dal vivo solo 75 volte, seppure comparendo ogni tanto negli ultimi tour, dopo essere sparita per quasi 20 anni dalle scalette tra il 1981 e il 2002. Mai suonata in Italia.

 

 

 

 

 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.