Demis Roussos, il cantante e bassista, è morto ad Atene: aveva 68 anni

Demis Roussos, il cantante e bassista, è morto ad Atene: aveva 68 anni

E' morto, presso l'ospedale Ygeia della città di Atene - dove risiedeva da molti anni - Demis Roussos (al secolo Artémios Ventouris Rousos), bassista e cantante che militò negli Aphrodite's Child, per poi intraprendere una florida carriera solista. Le cause del decesso sono al momento sconosciute.

Roussos è nato ad Alessandria d'Egitto nel 1946 da padre greco e mamma egiziana; la sua famiglia abbandonò l'Egitto durante la crisi di Suez dell'ottobre-novembre del 1956, per stabilirsi in Grecia. Demis a 17 anni iniziò a suonare in alcuni gruppi di ispirazione rock e prog: gli Idols e i We Five. Nel 1967 entrò nella formazione degli Aphrodite's Child, band con cui fra il 1968 e il 1972 raggiunse un notevole successo in tutta Europa - grazie agli album  "End of the World" (1968), "It's Five O'Clock" (1969) e soprattutto il doppio "666" (1972) - considerato una pietra mliare del prog contaminato di psichedelia e sonorità etniche.
Quando gli Aphrodite's Child si sciolsero, Roussos intraprese una carriera solista che lo vide collaborare spesso anche con l'ex compagno di band Evangelos Odysseas Papathanassiou, più conosciuto come Vangelis.

La sua discografia solista è molto ampia e comprende registrazioni dei medesimi album cantati in diverse lingue - compreso il giapponese; il picco del suo successo venne toccato negli anni Settanta, periodo in cui ebbe più di un album ai vertici delle classifiche mondiali, grazie anche a singoli come "Forever And Ever", "My Friend The Wind", "My Reason", "Velvet Mornings", "Goodbye My Love, Goodbye", "Someday Somewhere" e "Lovely Lady Of Arcadia".





Nonostante la sua carriera non fosse più ai livelli degli anni Settanta e Ottanta, Roussos non si è mai ritirato e ha continuato a incidere dischi e a esibirsi dal vivo. L'ultimo album pubblicato è del 2009: "Demis".
Per molti anni ha lottato contro una grave problematica legata al peso: era giunto a pesare, infatti, oltre 140 chili nel 1980, situazione che comportava notevoli disagi e guai a livello fisico. Dopo una drastica dieta, nel 1982, perse 50 chili in meno di un anno e scrisse un libro sulla sua esperienza. Nel corso degli anni Ottanta ebbe poi diversi problemi legati a una forte forma di depressione che lo aveva colpito.


 

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.